Un aereo passeggeri russo ha effettuato un atterraggio di emergenza vicino a Mosca poco dopo il decollo giovedì dopo che gli uccelli sono stati risucchiati dai suoi motori, hanno riferito la compagnia aerea e i media statali.

Il volo della Ural Airlines stava viaggiando da Mosca a Simferopol in Crimea, hanno detto. Non ci sono state vittime, dicono i rapporti.

L’Airbus 321, con 234 persone a bordo, ha effettuato un atterraggio di emergenza vicino all’aeroporto internazionale Zhukovsky, a sud-est di Mosca, ha riferito l’agenzia di stampa statale RIA, citando il Ministero delle situazioni di emergenza russo.

Ural Airlines ha dichiarato sul suo account Twitter che nessuno è rimasto ferito quando il suo volo U6178 ha dovuto atterrare dopo che gli uccelli sono stati risucchiati nei motori dell’aereo.

“C’è stato un atterraggio di emergenza a Zhukovsky. Gli uccelli sono entrati in entrambi i motori. I motori sono stati spenti, l’equipaggio ha effettuato l’atterraggio… a un chilometro dalla pista”, ha citato l’agenzia di stampa statale TASS, Sergei Skuratovб, direttore generale di Ural Airlines, come dire.

TASS ha citato una fonte che afferma che l’aereo era atterrato in un campo vicino all’aeroporto. Reuters non ha potuto verificare immediatamente il rapporto.

I problemi di sicurezza hanno afflitto l’industria aerea russa, che negli ultimi anni ha subito molti incidenti mortali.