Il ministro degli Esteri irlandese Simon Coveney ha messo in guardia il Regno Unito dalla violazione del diritto internazionale per i suoi piani per annullare il protocollo dell’Irlanda del Nord.

In un incontro con il suo omologo britannico, Coveney ha detto che Londra stava cercando di spostare i pali che ha concordato come parte del suo accordo Brexit con l’UE.

Il governo di Boris Johnson ha annunciato l’intenzione di introdurre una legislazione che gli consenta di sospendere unilateralmente il protocollo, un accordo internazionale tra Gran Bretagna e Unione Europea che fa parte del trattato di divorzio Regno Unito-UE.

Coveney ha parlato con la corrispondente di Euronews Bruxelles Shona Murray dopo un incontro con la sua controparte britannica Liz Truss, durante il quale sarebbero stati compiuti pochi progressi.

Il ministro degli Esteri irlandese ha respinto i suggerimenti provenienti da Londra secondo cui una guerra commerciale sarebbe stata meno probabile data la necessità di unità sulla guerra della Russia contro l’Ucraina.

“Penso che le aspettative del governo britannico siano state effettivamente ribaltate”, ha detto. “Qualsiasi suggerimento che il Regno Unito possa usare la guerra in Ucraina… per cercare di creare una sorta di ambiente in cui mettere da parte un trattato o elementi di un trattato tra l’UE e il Regno Unito sarebbe in qualche modo accettabile, penso lo sia un errore di calcolo per usare un eufemismo”.

Coveney ha affermato che, lungi dall’essere inflessibile come sostiene il governo del Regno Unito, l’UE ha avanzato proposte che potrebbero portare a una “zona di atterraggio” che protegga il mercato unico dell’UE e l’accordo di pace del 1998 (Venerdì santo) e consenta alle merci di fluire liberamente .

Gli unionisti sostengono che il protocollo stia minando il processo di pace in quanto crea una barriera tra l’Irlanda del Nord e il resto del Regno Unito.

La presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha affermato che il Congresso non approverà un accordo commerciale con il Regno Unito se la Gran Bretagna annullerà l’accordo sulla Brexit. Ha chiesto “negoziati in buona fede” per risolvere eventuali divergenze sul protocollo.

Il portavoce del primo ministro Boris Johnson, Jamie Davies, ha affermato che il Regno Unito rimane impegnato a raggiungere un accordo con l’UE e ha invitato il capo del blocco Brexit, Maros Sefcovic, a colloqui.

Visualizza i commenti dell’FM irlandese Simon Coveney nel rapporto nel video player qui sopra.