QuizVDS Blog

Cos’è più importante: robot o esseri umani? I droni vogliono volare oltre la linea di vista visiva

Cos'è più importante: robot o esseri umani?  I droni vogliono volare oltre la linea di vista visiva

Lo spazio aereo dal livello del suolo a 400 piedi sta per diventare davvero affollato. State attenti, amici piloti! Sto esagerando questa situazione? Non credo.

Conoscete i droni. Potresti non sanno che sono attualmente limitati alla linea di vista visiva. Tuttavia, un drone in linea di vista non riceverà il tuo pacco Amazon consegnato a poche miglia dal centro di distribuzione a casa tua.

Durante il Covid, un gruppo ha lavorato su potenziali modifiche alle normative FAA per consentire ai droni di volare più lontano, oltre la linea visiva (come fanno ora i droni militari). È abbreviato BVLOS.

È impossibile tenere il passo con tutte le azioni normative di decine di agenzie. Parte di questa roba è secca come vecchie ossa. Il documento su cui sono concentrato arriva a 381 pagine. Se sei un vero ghiotto di punizioni, leggi tutto.

Le buone notizie = Questo è solo un rapporto del comitato di settore. è non regolamento. Potrebbe non essere mai un regolamento. Tuttavia…

Le cattive notizie = La FAA sta lavorando su regolamenti per integrare i droni e questo potrebbe influenzare quel lavoro. In assenza di qualsiasi resistenza, troppi di questi piani tendono a navigare attraverso l’apparato governativo.

Torniamo alle buone notizie = Questo è un documento a cui possiamo rispondere.

Qual è il pericolo?

Stanno arrivando droni, velivoli robot che volano fuori dal raggio visivo degli operatori umani. Queste macchine volanti possono vederci ed evitarci nei nostri aerei con equipaggio? Sapevi che eri “equipaggio?” Non c’è più nessuno che possa dire velivoli “con equipaggio”. Quando voli con il tuo veicolo Parte 103, sei “equipaggio”.

In effetti, alcune organizzazioni hanno grossi problemi con ciò che è stato proposto (vedi “Friends in High Places” di seguito).

Il problema è che un rapporto così lungo da parte di un Aviation Rulemaking Committee, o ARC, attirerà l’attenzione degli autori delle regole della FAA. L’agenzia ha chiesto una relazione. Ne hanno uno. Devono leggerlo. Potrebbe essere emanato, così com’è… a meno che…!

Altri gruppi hanno già fornito risposte ponderate, ma dovresti considerarlo un primo riscaldamento per la tua lettera che scrivi entro la fine dell’anno. Mi riferisco al prossimo NPRM per MOSAIC — preparatevi a scrivere i vostri commenti entro l’autunno 2022 — ma ecco un’altra azione pre-normativa che richiede la nostra attenzione.

Alcuni eVTOL sono pilotati ma essenzialmente diretti dal computer, il che li rende semi-autonomi. Tutti quei motori ed eliche rotanti racchiudono una notevole energia.

Un altro problema: Questo rapporto BVLOS non è stato universalmente accettato da coloro che sono coinvolti nella sua creazione, infatti, il rapporto afferma che “non c’era unanimità di opinioni”. Alcuni membri del comitato hanno inviato lettere di “non concorrenza.” Va bene!

Il rapporto osservava: “ARC raccomanda che la FAA fissi un livello di rischio accettabile.” Sembra inquietante. Il “rischio accettabile” per un aereo robotico senza equipaggio è molto diverso da quello per un aereo con persone a bordo.

Il gruppo ARC ha scritto che “raccomanda modifiche alle regole del diritto di passaggio [certain areas].” Hanno elencato ciò che ritengono sia necessario per gli aerei senza pilota (UA):

  • dare la precedenza a UA nelle aree schermate;
  • concedere a UA la precedenza sugli aeromobili con equipaggio che non sono dotati di ADS-B o TABS in aree a bassa quota non schermate; e
  • dare la precedenza agli aeromobili con equipaggio dotati di ADS-B o TABS (e che trasmettono la loro posizione) in aree a bassa quota non schermate.

Leggi di nuovo quel secondo! Quella lingua sicuramente suggerisce voi bisogno di stare fuori i loro modo. Possono evitarti se hai equipaggiamento ADS-B o TABS a bordo ma se non hai quell’equipaggiamento, attenzione!

Gli ultraleggeri sono spesso volati a quote più basse… perché è lì che possono essere molto divertenti. foto di David Jacobson

Ecco un tono generale nel rapporto: “Per operazioni sotto i 400 piedi in uno spazio aereo non controllato, gli UA opereranno insieme ad altri UA, velivoli eVTOL e potenzialmente altri”. Potenzialmente altri?! Intendono che noi piloti LSA o ultraleggeri ci godiamo il nostro volo panoramico in uno spazio aereo incontrollato, possibilmente ad altitudini inferiori? Non conosco il loro modo di pensare, ma sembra che gli aerei da diporto siano solo un ripensamento… o forse non gli è stato dato alcun pensiero.

Se pensi che tutto ciò riguardi solo il tipo di droni che puoi acquistare su Amazon, ti manca il quadro più ampio che l’ARC prevede. Hanno scritto che le loro idee sono “applicabili ad aerei fino a 800.000 piedi per libbra di energia cinetica”, che in seguito descrivono come “rappresentanti di un aereo sportivo leggero”.

Quindi, un velivolo senza pilota o “robot” grande o più grande di quello che stai volando potrebbe essere nell’aria con te e potrebbe essere tuo compito stare alla larga o equipaggiare il tuo aereo con l’equipaggiamento che gli UA possono usare per evitare di colpirti .

Amici nei luoghi alti

Per fortuna, i nostri amici dell’AOPA erano pienamente al di sopra di questo. Essendo uno degli 89 membri di ARC, sanno tutto di BVLOS. Ancora meglio, hanno già inviato una lettera di “non valuta”. La lettera dell’AOPA ha portato a una risposta congiunta firmata da diverse grandi organizzazioni tra cui l’Aerospace Industries Association; Associazione dei proprietari di aeromobili e dei piloti; Associazione dei piloti di linea aerea; Associazione dei produttori di aviazione generale; Associazione Internazionale degli Elicotteri; e Praxis Aerospace Concepts.

Velivoli come i modelli Part 103 della serie F di Badland vengono solitamente portati via da aree che potrebbero essere servite da droni, ma potrebbero sorgere conflitti.

Ecco una frase di apertura chiave dalla risposta ufficiale inoltrata da Chris CooperSenior Director of Regulatory Affairs dell’AOPA, “La leadership di BVLOS ARC lo propone efficacemente i droni che operano secondo le regole BVLOS avrebbero 1) diritto di precedenza completo su tutti gli aeromobili con equipaggio non dotati di ADS-B o TABS e 2) diritto di precedenza su tutti gli aeromobili con equipaggio che operano in quelle che vengono proposte come “aree schermate”.

Apparentemente i membri dell’ARC ritengono che “gli aeromobili senza pilota (UA) siano operati ad altitudini molto basse e in volumi di spazio aereo che non hanno un numero significativo di operazioni di aviazione generale”. Mentre gli operatori di aeromobili da diporto di solito stanno lontano dal volo sulle principali aree metropolitane e gli aeromobili GA possono spesso navigare ad altitudini più elevate, resta il fatto che gli aerei più piccoli e leggeri godono di voli a quote inferiori. Naturalmente, operare a quote più basse avviene a ciascuna estremità di ogni volo.

Come ha affermato un preoccupato membro del consiglio di USUA, “[ARC’s recommendation is] come dire che vai al parco a fare una passeggiata e ti trovi di fronte a un robot che viene verso di te con dei coltelli rotanti, magari da dietro di te. Il documento BVLOS suggerisce di sì tuo dovere di togliersi di mezzo dal robot o disporre di apparecchiature che ti annuncino a loro.

I groplani, “niente come i multicotteri”, dicono gli appassionati, sono altamente manovrabili ma non possono cedere improvvisamente la precedenza agli aerei senza pilota.

Non so voi, ma a me suona come “Colpevole fino a prova contraria.” Quale pilota esistente lo accetterebbe?

Forse non era quello l’intento dei contributori al rapporto di quasi 400 pagine. Tuttavia, guardando l’elenco dei partecipanti, non ne vedo quasi nessuno che si occupi della comunità degli aerei da diporto. La maggior parte delle aziende partecipanti non ha alcun legame e probabilmente non ha interesse per i piloti di aerei da diporto e molte di queste organizzazioni sembrano non avere familiarità con l’aviazione generale, ricreativa o sportiva.

In effetti, alcuni gruppi della comunità dell’aviazione che hanno partecipato all’ARC hanno espresso gravi preoccupazioni.

La loro lettera di non concorrenza afferma: “L’AOPA nutre notevoli preoccupazioni su alcune raccomandazioni che ridurranno la sicurezza degli utenti dello spazio aereo.Una delle raccomandazioni dell’AOPA: “dovrebbe essere… rimossa e sostituita… [with] linguaggio che richiede la stessa responsabilità degli aeromobili senza equipaggio per vedere (rilevare) ed evitare altri aeromobili. Successivamente l’AOPA ha aggiunto: “La convinzione che gli aerei tradizionali operino solo ad altitudini superiori a 500 piedi è un malinteso comune tra i piloti di droni.

La conclusione dell’AOPA su questo punto, “AOPA raccomanda di mantenere regole di precedenza basate sulla manovrabilità, con nessuna regola generale sulla precedenza per i droni BVLOS sugli aerei con equipaggio senza apparecchiature ADS-B o TABS.

Sul lavoro!

Alcune organizzazioni profondamente colpite sono disturbate da molte delle ampie raccomandazioni dell’ARC. Ripeto la mia affermazione che è difficile stare al passo con più gruppi che scrivono potenziali regole. Tuttavia, Sean Elliott di EAA ha avuto recentemente discussioni con Il leader della US Ultralight Association Roy Beisswenger e ha detto che EAA sta lavorando a una risposta. LAMA aggiungerà la sua voce a questo ritornello.

Alcuni velivoli leggeri sono costruiti per piste di atterraggio non migliorate, ma i droni a bassa quota potrebbero rappresentare un pericolo.

Ripeto, le preoccupazioni che riporto qui non sono regolamenti (non ancora, comunque). Sono solo i suggerimenti di un ARC che escogita piani per droni operati oltre la visuale visiva, o BVLOS. Può sembrare preoccupante oggi, ma l’aviazione da diporto ha il tempo di rispondere.

La lettera delle grandi organizzazioni concludeva: “Queste raccomandazioni radicali che propongono di cambiare la responsabilità fondamentale di evitare altri velivoli, e le regole del diritto di rotta basate sulla manovrabilità, non riescono a riconoscere la realtà delle operazioni degli aeromobili a quote inferiori, e la pericolosità e requisiti irrealizzabili che imporrà agli aeromobili con equipaggio.

Uh, gente… quel gruppo che usa le “quote più basse” siamo noi… cioè voi!

Gli aerei o gli anfibi dotati di galleggiante spesso operano da zero a 400 piedi sopra la superficie. Fa parte della magia di quel tipo di aviazione.

Tutto ciò che ha detto, la maggior parte dei piloti con cui parlo non sono antidroni. Le nuove tecnologie sono sempre dirompenti, ma possiamo raggiungere un accordo se comunichiamo. Per la maggior parte, i droni e i piloti ricreativi non vogliono volare negli stessi spazi. Nelle aree di potenziale conflitto, sarà importante continuare il dialogo.

Vi esorto a continuare a sostenere le organizzazioni di leadership che attualmente supportate e ad essere pronti a commentare quando verranno annunciati i regolamenti proposti.

UN incontro pubblico verrà tenuta il 22 giugno 2022 per quanto riguarda il rapporto ARC discusso sopra. Coloro che desiderano partecipare devono agire tempestivamente e chiedere di essere inseriti. Se vuoi saperne di più, consulta questo articolo dell’AOPA.


Grazie al direttore del consiglio di amministrazione di LAMA Roy Beisswenger per l’assistenza nella preparazione di questo articolo, nonché a Chris Cooper di AOPA. — DJ

Exit mobile version