Un uomo accusato di aver organizzato il volo mortale che ha portato il calciatore Emiliano Sala è stato ammesso lunedì in tribunale con un’accusa.

David Henderson è stato accusato di aver agito in modo sconsiderato o negligente che avrebbe potuto mettere in pericolo l’aereo.

Ha ammesso di aver operato con un aereo commerciale senza permesso all’inizio del suo processo a Cardiff lunedì. Ma ha negato un’altra accusa di mettere in pericolo l’aereo e le persone su di esso.

Il piccolo aereo privato che trasportava il giocatore e pilota 28enne argentino David Ibbotson si è schiantato nella Manica il 21 gennaio 2019.

Il corpo di Sala è stato trovato tra i rottami dell’aereo, più di due settimane dopo l’incidente, a una profondità di 67 metri. Il corpo del pilota 59enne non è stato trovato.

Nel suo rapporto finale pubblicato a marzo 2020, l’Aviation Accident Investigation Bureau (AAIB) del Regno Unito ha stimato che il pilota ha perso il controllo dell’aereo – un Piper PA-46 Malibu – durante una manovra eseguita a una velocità troppo elevata, “probabilmente” destinato ad evitare il maltempo.

Gli investigatori ritengono anche che il pilota sia stato “probabilmente” avvelenato con monossido di carbonio dal sistema di scarico del motore.

Hanno inoltre sottolineato che il volo è avvenuto in condizioni non conformi alle norme che disciplinano i voli commerciali.

Il pilota ha volato a vista, di notte, in condizioni meteorologiche difficili, e non aveva la licenza per pilotare questo tipo di aereo o per volare di notte, ha detto l’AAIB.

L’aereo si è schiantato a una velocità di 270 miglia orarie (435 km/h) al momento dell’impatto, escludendo ogni speranza di sopravvivenza.

La morte di Sala ha commosso tutto il mondo del calcio. L’attaccante dell’FC Nantes era in viaggio dalla città francese per trasferirsi al Cardiff City, con un trasferimento di 17 milioni di euro.

Il volo è stato noleggiato dal pilota inglese David Henderson, su richiesta dell’intermediario Willie McKay e del figlio Mark, l’agente incaricato dal Nantes di effettuare il trasferimento di Sala.

Il club gallese ha affermato di aver offerto un volo commerciale al giocatore, che ha rifiutato. Prima di prendere il piccolo aereo privato, Emiliano Sala era preoccupato per le condizioni dell’aereo.

“Sono sull’aereo, sembra che stia per crollare e sto partendo per Cardiff”, ha detto Emiliano Sala in un messaggio di posta vocale inviato ai parenti tramite WhatsApp. “Ho paura!” ha confidato.

Henderson si è dichiarato non colpevole di violazioni della legge sulla navigazione aerea in una precedente apparizione davanti a un tribunale di Cardiff nell’ottobre 2020. L’uomo dell’East Yorkshire, nel nord dell’Inghilterra, è stato rilasciato su cauzione in attesa del processo.

I resti di Sala sono stati rimpatriati in Argentina nel febbraio 2019. Genitori, amici e rappresentanti di Cardiff, Nantes e Bordeaux – il club che lo ha formato – sono stati tra le centinaia che sono venuti a rendere omaggio a Progreso, il villaggio in cui è cresciuto.

In Francia i tributi sono arrivati ​​anche dopo la scomparsa del giocatore.

Vahid Halilhodzic, allora allenatore dell’FC Nantes, ha detto di Sala che “raramente aveva visto qualcuno così affettuoso, umile, modesto. Ma sul campo era un guerriero”.