QuizVDS Blog

Fantasia o fantastico? retrò futuristico? Junkers presenta il caratteristico A50 Junior

Fantasia o fantastico?  retrò futuristico?  Junkers presenta il caratteristico A50 Junior

Parlando di essere in anticipo sui tempi, l’A50 Junior di Junkers è stato progettato per 600 chilogrammi / 1.320 libbre …93 anni fa!

“Nel 1928”, ha detto la società, “quello che sarebbe diventato l’aereo sportivo Junkers di maggior successo ha lasciato per la prima volta il nostro stabilimento di produzione di Dessau: un aereo monomotore, biposto, ad ala bassa con una sezione trasversale della fusoliera ovale e pelle di lamiera grecata. Il prototipo era equipaggiato con un motore Armstrong-Siddeley da 80 cavalli.

“Sorprendentemente, aveva un peso al decollo di soli 600 chilogrammi, un aereo leggero fin dall’inizio”, ha detto Junkers.

Perché scrivo di un aereo di 93 anni? Perché, “È tornato!

Ritorno al futuro?

“Il nostro Junkers A50 Junior ha effettuato il suo primo volo nel febbraio 1929”, ha ricordato Junkers (diciamo: “yun-kers”).

“In quell’anno furono prodotti 69 velivoli, [some of] che ha stabilito una serie di record mondiali FAI. Con l’A50 sono stati effettuati anche vari voli record europei. Notoriamente Marga von Etzdorf è stata la prima donna da cui volare Da Berlino a Tokyo nel 1930 con la sua Junior A50.

Questo aereo aveva il potenziale per diventare “l’aereo del popolo”, riportano i registri della società, ma è intervenuta una crisi economica globale.

Oggi, come aereo sportivo e leggero, l’A50 Junior combina le ultime tecnologie con lo stile degli anni ’30. “Questo velivolo unico induce sentimenti di libertà per nuove avventure”, ha affermato Junkers. “Con la nostra nuova produzione A50 Junior, il sogno di tornare indietro nel tempo è oggi realizzabile. Prepariamo la strada; sali a bordo per vivere l’avventura!”

L’esibizione di Junkers Flugzeugwerke all’Aero Friedrichshafen nell’aprile 2022. foto di Marino Boric

“L’A50 Junior è ricco delle ultime tecnologie, tra cui un motore Rotax serie 9, un’elica MT Mühlbauer, freni Beringer e avionica Garmin”, ha affermato Junkers. “Un sistema di paracadute Galaxy integrato per l’intera cellula garantisce un livello di sicurezza eccezionale.”

All’inizio del 2022, la società prevede le prime consegne del caratteristico velivolo nell’aprile 2022. Ispirandosi alla nascita originale dell’A50 (1929), i primi 29 velivoli saranno venduti a un prezzo di lancio di € 179.000 (come viene scritto a luglio 2022, dollari ed euro sono quasi alla pari).

Sforzo di collaborazione

Per creare il loro design elegante e vintage, Junkers ha collaborato con Kaelin.aero e la scelta è sembrata appropriata, in due modi.

Dal punto di vista di un ingegnere, Kaelin ha una lunga esperienza nella manutenzione degli aeromobili e ha messo all’opera uno staff numeroso e qualificato (vedi video). La costruzione dall’aspetto vintage sembra piuttosto laboriosa, come con la maggior parte della produzione specializzata. Con questo in mente, il loro prezzo di lancio potrebbe essere un bel valore.

Dal punto di vista di uno stilista, l’A50 Junior è un’opera d’arte dal suo grazioso muso che divide l’aria lungo la sua pelle ondulata, al suo rivestimento in pelle dell’abitacolo e ai due sedili in tandem aperti, alle sue ruote a raggi metallici. Il sito web di Kaelin mostra un sapore artistico non comune nelle operazioni di manutenzione e restauro.

“Questa nuova versione dello Junkers A50 è un velivolo ultraleggero nella classe da 600 chilogrammi”, ha scritto Kaelin. Progettato con sedili in tandem aperti, “A50 Junior assomiglia a un tipico aereo leggero della fine degli anni ’20, quindi ha un aspetto molto classico”.

“[Junior] incorpora la tecnologia più recente… per garantire la massima sicurezza possibile”, ha aggiunto Kaelin.

Come mostrano le immagini nelle vicinanze, A50 Junior dispone di moderni schermi dell’avionica digitale. “Il pilota controlla e controlla dal sedile posteriore”, ha detto Kaelin, ma “altrimenti l’abitacolo mantiene il suo assetto retrò”.

La rivista inglese Flyer ha riportato i piani di Junkers Flugzeugwerke AG: “L’A50 Junior è costruito e approvato per la nuova categoria di ultraleggeri da 600 chilogrammi in Germania, il che significa che dovrebbe essere disponibile in tutta Europa e nel Regno Unito”. Nessun piano è stato ancora annunciato per la distribuzione americana.

Volantino continua: “L’idea di ricreare la Junkers A50 Junior è venuta da Dieter Morszeck, che era dietro la replica della Junkers F13. L’azienda di famiglia del signor Morszeck, Rimowa, produce l’iconica valigia con una pelle esterna simile. (immagine nelle vicinanze)

La rivista britannica ha anche riferito che Kaelin Aero aveva precedentemente costruito lo Junkers F13. “Kaelin è una rinomata società di ingegneria aeronautica in Germania con molta esperienza in ristrutturazioni e modifiche”, ha aggiunto Volantino.

L’ingegneria e la qualità svizzere combinate con un affascinante aspetto Art Déco trasmesso dalla cellula in pelle ondulata e dai suoi due sedili in tandem separati genereranno sguardi ammirati in qualsiasi aeroporto che visiterai.

Quando fece un volo da Berlino a Tokyo nel 1930 — Posso solo immaginare quanto sarebbe stato difficile 92 anni fa — Junkers A50 Junior ora sembra pronto per una rimonta.

Gli americani trovano avvincente questo aspetto classico? Forse in futuro…?

Junkers Flugzeugwerke AG
A50 Junior

SPECIFICHE TECNICHE
informazioni fornite da Junkers

  • Apertura alare: 32 piedi / 9,7 metri
  • Lunghezza: 23 piedi e 4 pollici / 7,1 metri
  • Altezza: 7 piedi e 9 pollici / 2,4 metri
  • Peso a vuoto: 705 libbre / 320 chilogrammi
  • Peso massimo: 1.320 libbre / 600 chilogrammi
  • Motore — Rotax 912iS da 100 cavalli
  • Prop — MTV-33-1-A / 170
  • Capacità del carburante: 31,7 galloni / 120 litri
  • Velocità di crociera: 100 nodi / 185 chilometri orari
  • Velocità massima: 111 nodi / 205 chilometri orari
  • Velocità di stallo: 41 miglia orarie / 76 chilometri orari

Il video rilasciato da Kaelin.aero mostra la costruzione dell’A50 Junior.

Exit mobile version