Gol sente il beneficio della sua alleanza strategica ampliata con American Airlines poche settimane dopo il completamento del patto.

Paulo Kakinoff, CEO di Gol, ha dichiarato il 28 aprile che la partnership con American è già due volte più grande del precedente legame del vettore brasiliano con Delta Air Lines, terminato a marzo 2020. Ciò è significativo dato che, mentre American e Gol ha svelato i piani per un codeshare all’inizio del 2020, l’alleanza ha iniziato a decollare solo quando le restrizioni sui viaggi internazionali tra Brasile e Stati Uniti sono state allentate lo scorso anno. Le compagnie aeree hanno svelato una partnership strategica a settembre che è stata finalizzata quando American ha chiuso un investimento di 200 milioni di dollari in Gol il 13 aprile.

Ma le cose non si fermano qui. Gol sta valutando più voli per Miami, un grande hub americano, dal Brasile con la sua flotta di Boeing 737 Max in rapida crescita. La pianificazione, su cui i dirigenti non hanno fornito alcun dettaglio, arriva mentre Gol si prepara a rilanciare i voli statunitensi a maggio: Orlando riprenderà il 13 maggio e Miami il 17 maggio, secondo gli orari di Cirium. Entrambe le città della Florida saranno servite senza scalo da Brasilia dopo una pausa di due anni.

“C’è un’operazione significativa a corpo stretto che possiamo sviluppare in collaborazione con American fuori Miami, se American si concentra [its] widebodies sulle distanze più lunghe”, ha detto Richard Lark, Chief Financial Officer di Gol, durante la chiamata sugli utili del primo trimestre di Gol il 28 aprile.

American serve solo Rio de Janeiro Galeão e San Paolo Guarulhos da Miami, spettacoli Cirium. Ha terminato il servizio per Brasilia nel 2020 e Manaus nel 2021.

Oltre a ricollegare Brasilia all’hub americano di Miami, i 737-8 di Gol potrebbero anche volare sulla rotta Miami-Manaus. Altri possibili mercati citati dagli analisti di Wall Street includono Belem, Recife e Salvador. Gli americani hanno collegato Miami a Recife e Salvador fino al 2016, secondo Cirium.

“Stiamo prendendo appunti attenti”, ha detto Kakinoff in risposta ai suggerimenti dell’analista. Ha aggiunto che sarebbero arrivate altre rotte statunitensi senza fornire ulteriori dettagli.

Un limite, tuttavia, è la mancanza di immunità antitrust per American e Gol. Sebbene il codeshare consenta loro di vendersi voli a vicenda, non possono coordinare o valutare insieme itinerari che potrebbero aumentare il traffico. Kakinoff ha affermato che non ci sono piani immediati per ottenere l’immunità dalle autorità di regolamentazione.

Il nuovo accordo di trasporto aereo di Gol con Mercado Livre, una società di e-commerce e aste online, decollerà nella seconda metà. La compagnia aerea prevede 100 milioni di reais (19,9 milioni di dollari) di entrate incrementali dal patto che quest’anno copre sei Boeing 737-800 cargo. Il vantaggio finanziario dovrebbe salire a 1 miliardo di reais entro cinque anni.

L’espansione dell’attività logistica di Gol segue una mossa simile del concorrente Azul. I dirigenti della compagnia aerea con sede a Campinas hanno affermato che il trasporto aereo di merci è la “storia di Azul nei prossimi anni” e hanno delineato ambiziosi obiettivi di crescita. Secondo le loro stime, il trasporto aereo di merci è sottorappresentato nel settore della logistica brasiliana e che Azul può aiutare ad espandere la sua quota e beneficiare di questo processo.

A parte gli accordi commerciali, il primo trimestre, storicamente il più forte in Brasile, è stato positivo per Gol. La compagnia aerea ha registrato un utile netto di 2,6 miliardi di reais nel periodo, che era il contrario di una perdita nel quarto trimestre ma non il suo primo profitto pandemico dopo un profitto di 658 milioni di reais nel secondo trimestre del 2021. I ricavi sono aumentati del 105% su base annua -anno a 3,2 miliardi di reais e sono aumentati di meno dell’1% rispetto al 2019. E sulle metriche finanziarie importanti per le compagnie aeree: i ricavi delle unità passeggeri sono aumentati del 28% su base annua in tre anni con un aumento del 6% dei costi unitari escluso il carburante .

I risultati di Gol hanno beneficiato di un aumento del 60% delle prenotazioni a marzo rispetto ai mesi precedenti, ha affermato Kakinoff. Ciò include un drammatico rimbalzo nei viaggi aziendali.

E in termini di carburante, Lark ha affermato che Gol è stata in grado di recuperare completamente l’aumento dei prezzi attraverso tariffe più elevate e gestione del rendimento. La compagnia aerea ha visto il suo prezzo medio del carburante aumentare solo del 7% nel primo trimestre rispetto a quello precedente, che ha beneficiato delle variazioni del valore del reais rispetto al dollaro USA.

Le prospettive della compagnia aerea per il 2022 sono invariate rispetto alle indicazioni fornite a marzo. Gol prevede un margine di utile prima degli interessi e delle tasse (EBIT) del 10% e prevede di avere 130-140 aeromobili nella sua flotta entro la fine dell’anno.

L’analista di Raymond James Savanthi Syth ha definito la guida reiterata “leggermente incoraggiante” data la volatilità dei mercati petroliferi e altre pressioni geopolitiche.