QuizVDS Blog

Guerra in Ucraina: cinque sviluppi chiave da conoscere dal conflitto con la Russia

Guerra in Ucraina: cinque sviluppi chiave da conoscere dal conflitto con la Russia

1. ‘Un atto di terrorismo aperto’: Zelenskyy sbatte l’attacco russo su Vinnytsia

I missili russi hanno colpito una città dell’Ucraina centrale giovedì, uccidendo più di 20 persone e ferendone altre 90, hanno affermato le autorità ucraine. Quasi altri 40 sono stati dichiarati dispersi.

Il presidente dell’Ucraina ha definito l’attacco a Vinnytsia, lontano dal fronte, “un aperto atto di terrorismo” contro la popolazione civile del Paese in aree senza valore militare.

Leggi la storia completa qui.

2. Il russo uccide o “fa sparire” alcuni detenuti dei campi di filtraggio, afferma l’OSCE

L’OSCE è “gravemente preoccupata” per il trattamento riservato da Mosca ai civili ucraini nei “campi di filtrazione” progettati per identificare coloro che sono sospettati di legami con le autorità di Kiev, ha affermato un rapporto pubblicato giovedì.

Il relazione dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa afferma che alcune persone “scompaiono”, o vengono detenute o uccise dopo essere state trasferite negli autoproclamati territori separatisti di Luhansk e Donetsk.

L’obiettivo è apparentemente quello di determinare se gli individui hanno combattuto dalla parte ucraina o hanno legami con il reggimento Azov o le autorità ucraine, afferma.

Testimoni hanno riferito che la procedura “comporta interrogatori brutali e perquisizioni corporali umilianti”, hanno affermato i tre autori del documento di 115 pagine, visto dall’AFP. Gli esperti, due dei quali hanno visitato l’Ucraina per completare la loro ricerca, lo hanno definito uno sviluppo “allarmante”.

Gli ucraini evacuati dalle città assediate come il porto strategico di Mariupol, o quelle che lasciano i territori occupati dalle truppe russe, sono costretti a transitare attraverso questi centri.

“I loro dati personali vengono registrati lì, le loro impronte digitali e i loro documenti di identità copiati”, afferma il rapporto dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa.

Il rapporto suggerisce che la Russia sta usando i territori separatisti per aggirare i suoi obblighi internazionali. Coloro che superano il test vengono spesso inviati in Russia, “con o senza il loro consenso”.

Una volta lì, viene promesso loro un lavoro e un alloggio gratuito. Sono certamente liberi di muoversi, ma “spesso non hanno abbastanza informazioni, denaro o telefono” per lasciare il Paese, osserva il rapporto.

Kiev denuncia da diverse settimane le “deportazioni” che hanno colpito più di un milione di ucraini, mentre Mosca assicura che il suo unico scopo è permettere ai civili di “evacuare” dalle “aree pericolose”.

3. Zelenskyy chiede un tribunale speciale per i crimini di guerra per l’invasione russa

Giovedì il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ha chiesto un “tribunale speciale” per indagare sull’invasione russa, intervenendo a una conferenza internazionale sui crimini di guerra in Ucraina all’Aia.

La Corte penale internazionale (CPI) e 45 paesi hanno promesso una maggiore cooperazione per perseguire i crimini di guerra perpetrati dalla Russia in Ucraina.

Leggi di più:

4. Il regista ucraino Oleg Sentsov scambia la sua macchina fotografica con un fucile

Oleg Sentsov, un regista di fama internazionale che è stato precedentemente arrestato dalla Russia, ora sta combattendo per l’Ucraina.

Ex vincitore del Premio Sacharov del Parlamento europeo, il regista del film acclamato a livello internazionale “Gamer” (2011) ha preso le armi dopo aver trasferito la sua famiglia in salvo nella città occidentale di Leopoli.

Leggi la storia completa qui.

5. Macron avverte di tempi difficili quando l’Ucraina viene messa in evidenza nel giorno della presa della Bastiglia

Emmanuel Macron ha cercato giovedì di preparare i francesi per un autunno e un inverno difficili a causa della guerra in Ucraina, nella tradizionale intervista presidenziale francese il giorno della Bastiglia.

“Dobbiamo essere tutti preparati affinché (la guerra) duri. L’estate e l’inizio dell’autunno saranno senza dubbio molto duri”, ha affermato il presidente, riferendosi alla situazione di “economia di guerra” che sta affrontando il Paese.

“Il vero cambiamento degli ultimi giorni (…) è la decisione russa di iniziare a tagliare il gas”, ha aggiunto, riferendosi alla chiusura del gasdotto russo Nord Stream verso l’Europa, ufficialmente per motivi di manutenzione.

“La Russia sta usando l’energia, come usa il cibo, come arma di guerra”, ha detto il capo dello Stato. “Ora dobbiamo prepararci per uno scenario in cui dobbiamo fare a meno del gas russo”, ha avvertito.

La guerra in Ucraina ha avuto un ruolo di primo piano nelle celebrazioni della presa della Bastiglia in Francia giovedì, con migliaia di truppe francesi che hanno marciato lungo il viale degli Champs-Elysees insieme agli alleati dell’Europa orientale.

Leggi di più qui.

Exit mobile version