Guarda un riassunto degli sviluppi della giornata qui sotto e guarda la copertura televisiva di Euronews nel video player qui sopra.

20.05.2022
07:54

I punti chiave di venerdì:

  • L’esercito russo afferma di aver completamente rilevato l’acciaieria Azovstal a Mariupol dopo che gli ultimi combattenti ucraini si sono arresi. In precedenza, Mosca aveva detto che più di 1.900 combattenti ucraini nello stabilimento si erano arresi.

  • Le forze russe hanno intensificato i loro assalti nell’Ucraina orientale. Venerdì ha visto un feroce bombardamento di Severodonetsk nella regione di Luhansk, che secondo Mosca è quasi sotto il suo controllo.

  • La regione ucraina del Donbas è stata trasformata in un “inferno”, ha affermato in precedenza il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy.

  • La Russia sospenderà le forniture di gas naturale alla Finlandia da sabato mattina.

  • Il parlamento russo ha detto che prenderà in considerazione la possibilità di consentire ai russi di età superiore ai 40 anni e agli stranieri di età superiore ai 30 anni di arruolarsi nell’esercito.

  • La Russia creerà 12 nuove basi militari nell’ovest del paese in risposta alle offerte NATO di Svezia e Finlandia.

  • Il presidente turco ha tenuto colloqui di “diplomazia telefonica” sulle offerte NATO di Svezia e Finlandia.

  • Il G7 sta impegnando 19,8 miliardi di dollari (18,75 miliardi di euro) in aiuti per rilanciare le finanze dell’Ucraina e oltre 18 miliardi di dollari (17 miliardi di euro) in aiuti per gli sforzi di difesa ucraini.

  • L’ex cancelliere tedesco Gerhard Schröder si è dimesso dal consiglio di amministrazione del produttore petrolifero russo Rosneft.

  • Il divieto di Wimbledon ai tennisti russi e bielorussi spinge i tour a tagliare punti in classifica rispetto al torneo di questa estate.

20.05.2022
22:57

Questo è tutto dal blog live di stasera, anche se puoi ancora guardare la nostra copertura TV nel lettore video.

Unisciti di nuovo a noi sabato mattina per ulteriori aggiornamenti sulla guerra della Russia in Ucraina.

20.05.2022
22:49

Il divieto di Wimbledon dalla Russia spinge i tour a tagliare i punti in classifica

I tennisti professionisti non riceveranno punti di classifica ATP e WTA ai Campionati di Wimbledon di quest’anno a seguito della decisione di bandire i concorrenti russi e bielorussi dal torneo.

I giocatori dei due paesi sono stati banditi dall’All England Lawn Tennis Club da tutti gli eventi su erba del Regno Unito dopo l’invasione militare russa dell’Ucraina.

Tuttavia, gli eventi al di fuori di Wimbledon, come Queen’s ed Eastbourne, manterranno i loro punti in classifica.

I campionati di Wimbledon 2022 si svolgeranno da lunedì 27 giugno a domenica 10 luglio.

Gli organizzatori del torneo di Wimbledon di venerdì hanno descritto l’azione come “sproporzionata”.

(AP, AFP)

20.05.2022
21:45

La Russia “prende il pieno controllo” dell’acciaieria Azovstal

L’esercito russo ha dichiarato venerdì di aver “liberato completamente” l’acciaieria Azovstal nella strategica città ucraina sudorientale di Mariupol dopo che gli ultimi soldati ucraini si erano arresi.

“Dal 16 maggio, 2.439 nazisti dell’Azov (reggimento) e soldati ucraini intrappolati nell’impianto si sono arresi. Oggi, 20 maggio, l’ultimo gruppo di 531 combattenti si è arreso”, ha detto il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov in una dichiarazione pubblicata su Telegram .

“Le strutture sotterranee nel sito, dove si nascondevano i combattenti, sono passate sotto il pieno controllo delle forze armate russe”, ha aggiunto Konashenkov.

Secondo questa fonte, il presidente russo Vladimir Putin è stato informato dal suo ministro della Difesa Sergei Shoigu della “fine dell’operazione e della completa liberazione della mietitrebbia (Azovstal) e della città di Mariupol”.

Igor Konashenkov ha assicurato che il capo dei combattenti del reggimento Azov sul posto si era arreso ed era stato evacuato dalla fabbrica in uno “speciale veicolo blindato” per impedirgli di essere attaccato da abitanti ostili.

(AFP)

20.05.2022
18:35

Polizia italiana: hacker filorussi dietro nuovi attacchi informatici

La polizia in Italia afferma che gli hacker filo-russi hanno attaccato i siti web di diverse istituzioni e ministeri italiani venerdì mattina.

L’attacco è stato lanciato giovedì sera e venerdì mattina i siti web del ministero degli Esteri e delle associazioni dei magistrati nazionali erano ancora offline.

Il gruppo italiano di sicurezza informatica Yarix ha dichiarato in una dichiarazione di ritenere che dietro l’attacco ci fosse il gruppo di hacker russo “Killnet”.

Un attacco simile è avvenuto l’11 maggio e lo scorso fine settimana la polizia ha dichiarato di aver sventato un attacco informatico nelle ultime fasi dell’Eurovision Song Contest di Torino, terminato sabato con la vittoria dell’ingresso dell’Ucraina.

La polizia ha attribuito entrambi gli attacchi al gruppo Killnet e alla sua affiliata Legion.

Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio, molti governi occidentali hanno aumentato i livelli di allerta in previsione di possibili attacchi informatici ai sistemi IT e alle infrastrutture.

La Russia nega regolarmente di svolgere operazioni informatiche offensive.

(Reuters/Euronews)

20.05.2022
17:41

Grande assalto russo a Severodonetsk

Le truppe russe hanno bombardato venerdì una città lungo il fiume in quello che sembrava annunciare un grande assalto per impadronirsi dell’ultimo territorio rimasto in mano all’Ucraina in una provincia che rivendica per conto dei separatisti.

Funzionari ucraini hanno affermato che le forze russe hanno lanciato un massiccio bombardamento di artiglieria contro Severodonetsk, uno degli ultimi bastioni tenuti dagli ucraini a Luhansk, una delle due province sudorientali di Mosca e i suoi delegati proclamano stati indipendenti.

La città, e la sua gemella Lyshchansk sulla sponda opposta del fiume Siverskiy Donets, formano la parte orientale di una sacca controllata dagli ucraini che la Russia ha cercato di invadere da metà aprile dopo aver fallito nel catturare la capitale Kiev.

Lo stato maggiore dell’Ucraina ha affermato che Mosca ha lanciato un’offensiva su Sievierdonetsk ma ha subito perdite ed è stata costretta a ritirarsi, parte di quelle che ha descritto come le principali operazioni offensive russe lungo un tratto della linea del fronte.

Nonostante la perdita di terreno altrove nelle ultime settimane, le forze russe sono avanzate sul fronte di Luhansk, in quella che alcuni analisti militari considerano un’importante spinta per raggiungere obiettivi bellici ridotti di conquistare tutto il territorio rivendicato dai ribelli filo-russi.

“L’esercito russo ha iniziato una distruzione molto intensiva della città di Sievierodonetsk, l’intensità dei bombardamenti è raddoppiata, stanno bombardando quartieri residenziali, distruggendo casa per casa”, ha detto il governatore di Luhansk Serhiy Gaidai tramite il suo canale Telegram.

“Non sappiamo quante persone siano morte, perché è semplicemente impossibile passare e dare un’occhiata a ogni appartamento”, ha detto.

(Reuters)

20.05.2022
17:35

L’attacco missilistico russo “ferisce 7” a Lozova

Almeno sette persone, tra cui un bambino, sono rimaste ferite in un potente attacco missilistico russo contro un centro culturale recentemente ricostruito nella città orientale di Lozova, ha detto venerdì il presidente Volodymyr Zelensky.

“Un missile russo ha colpito il centro culturale appena ricostruito. Sette vittime, incluso un bambino di 11 anni”, ha detto Zelensky su Telegram.

Secondo Viktor Zabachta, funzionario del servizio di soccorso citato dall’agenzia Interfax-Ucraina, le sette vittime sono rimaste ferite, ma non ci sono morti.

Il presidente ucraino ha accompagnato il suo messaggio con un video che mostra una potente esplosione che polverizza l’edificio in un pennacchio di fumo, mentre due auto passavano, una tentava poi di fuggire dalla zona.

“Gli occupanti hanno identificato la cultura, l’istruzione e l’umanità come loro nemici. E non risparmiano missili per loro”, ha detto Zelensky.

Il portavoce del ministero della Difesa ucraino Oleksander Motuzianyk ha affermato che la situazione in prima linea è rimasta “tesa” venerdì e “ha mostrato segni di peggioramento”.

“Le forze di occupazione russe stanno effettuando un fuoco intenso lungo tutta la linea di contatto e stanno cercando di colpire con l’artiglieria in profondità le difese delle truppe ucraine”, ha detto in una conferenza stampa.

(AFP)

20.05.2022
17:18

Polonia e Portogallo si impegnano a portare l’Ucraina nell’UE

Polonia e Portogallo stanno cercando di escogitare modi per portare l’Ucraina nell’Unione Europea anche se alcuni paesi del blocco si rifiutano di concederle un rapido accesso.

Il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha annunciato lo sforzo dopo i colloqui di venerdì a Varsavia con il primo ministro portoghese in visita Antonio Costa.

Morawiecki ha affermato che “se alcune nazioni dell’UE protestano con veemenza, insieme al Portogallo vogliamo elaborare un pacchetto appropriato che sia attraente per l’Ucraina e dimostrerà che il posto dell’Ucraina è nell’UE”.

Per esempio, La Germania si è espressa contro un rapido percorso di adesione all’UE per l’Ucraina, che attualmente sta combattendo una feroce guerra contro l’invasione russa. Tutti i 27 membri dell’UE devono approvare un allargamento per includere l’Ucraina.

Costa ha affermato che i leader dell’UE non dovrebbero attenersi a normative rigide ma essere “pragmatici e rispondere agli eventi attuali”. Ha sollecitato una decisione in un vertice dell’UE previsto per giugno.

(AP)

20.05.2022
17:13

Il G7 promette aiuti per 19,8 miliardi di dollari per rilanciare le finanze dell’Ucraina

Il ministro delle finanze tedesco afferma che il Gruppo dei Sette principali economie e istituzioni finanziarie globali stanno fornendo $ 19,8 miliardi (€ 18,75 miliardi) in aiuti per sostenere le finanze pubbliche dell’Ucraina.

Il ministro delle finanze Christian Lindner ha dichiarato venerdì ai giornalisti che 9,5 miliardi di dollari del totale sono stati mobilitati durante le riunioni dei ministri delle finanze del G-7 a Koenigswinter, in Germania, questa settimana.

Ha affermato che l’obiettivo è garantire che la situazione finanziaria dell’Ucraina non influisca sulla sua capacità di difendersi dall’invasione russa.

“Abbiamo concordato azioni concrete per approfondire la cooperazione economica multilaterale e abbiamo sottolineato il nostro impegno per la nostra risposta unita alla guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina e per il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina”, si legge in una dichiarazione del G-7.

(AP)

20.05.2022
17:06