La Danimarca indosserà divise alla Coppa del Mondo FIFA 2022 per protestare contro il record dei diritti umani della nazione ospitante, il Qatar.

Il produttore danese Hummel ha svelato mercoledì le nuove divise della squadra, incluso un design nero di terza scelta.

“Il colore del lutto”, Hummel ha detto in un post su Instagram“Il colore perfetto per la terza maglia della Danimarca per la Coppa del Mondo di quest’anno.”

“Sebbene sosteniamo la nazionale danese fino in fondo, questo non deve essere confuso con il supporto per un torneo che è costato la vita a migliaia di persone”, ha affermato la società.

“Vogliamo fare una dichiarazione sulla situazione dei diritti umani del Qatar e sul trattamento riservato ai lavoratori migranti che hanno costruito gli stadi della Coppa del Mondo nel Paese”.

L’anno scorso, la federazione calcistica danese si era impegnata a indossare abiti con “messaggi critici” al prossimo torneo.

Secondo le regole della FIFA, i paesi possono essere soggetti ad azioni disciplinari se presentano dichiarazioni politiche o insegne sulle divise delle squadre.

Per conformarsi, i tre design della Danimarca – in rosso, bianco e nero – non presentano parole o simboli come dichiarazione esplicita. Invece, lo stemma della nazionale, il logo Hummel e gli iconici galloni sono sbiaditi nello stesso colore della maglia.

“Non vogliamo essere visibili durante un torneo che è costato la vita a migliaia di persone”, ha detto Hummel detto su Instagram.

“Sosteniamo la nazionale danese fino in fondo, ma non è lo stesso che sostenere il Qatar come nazione ospitante”, ha aggiunto.

“Crediamo che lo sport debba unire le persone. E quando non lo fa, vogliamo fare una dichiarazione”.

Diverse nazioni europee, tra cui Germania, Paesi Bassi e Norvegia, hanno indossato magliette di protesta prima delle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA dell’anno scorso.

La federazione danese ha anche aderito a una campagna europea lanciata la scorsa settimana per i capitani della Coppa del Mondo del Qatar per indossare fasce da braccio multicolori a forma di cuore “One Love” nelle partite della Coppa del Mondo.

I funzionari danesi hanno assunto un ruolo di primo piano in un gruppo di federazioni calcistiche europee in visita in Qatar per monitorare i progressi delle riforme promesse nel diritto del lavoro.