Il primo volo dal nuovo aeroporto di Città del Messico è decollato il 21 marzo, ma resta da vedere se la nuova struttura potrà alleviare la congestione nell’aeroporto principale della capitale.

L’aeroporto internazionale Felipe Angeles, situato a circa 45 km da Città del Messico, è stato aperto con un volo Aeromexico per Villahermosa. In tutto, l’aeroporto gestirà otto partenze commerciali nel suo primo giorno: due voli di Aeromexico, tre di Volaris e due di VivaAerobus, secondo i dati di Cirium. La venezuelana Conviasa ha operato un volo per Caracas. Inoltre, l’aeroporto gestisce due voli privati ​​e due voli cargo.

Ma l’aeroporto ha grandi ambizioni. Si aprirà con tre piste in grado di gestire “qualsiasi aereo che vola ora”, inclusi Airbus A380 e Boeing 747, ha detto ai giornalisti il ​​​​21 marzo il generale Gustavo Vallejo, capo degli ingegneri militari responsabili della costruzione dell’aeroporto. Felipe Angeles aprirà con 28 cancelli e, comprese le tribune remote, possono ospitare fino a 45 aerei, ha affermato Vallejo. L’aeroporto può ospitare fino a 20 milioni di passeggeri.

L’aeroporto è costruito su un’ex base militare di Santa Lucia, e l’amministrazione resta l’esercito. Il presidente Andres Manuel Lopez Obrador ha a lungo sostenuto la struttura di Santa Lucia come alternativa a Città del Messico. Ma prima che entrasse in carica alla fine del 2018, i lavori erano già progrediti su un progetto aeroportuale da 13 miliardi di dollari più vicino alla città. Il presidente ha mantenuto la promessa della campagna di annullare quel progetto, che ha ritenuto uno spreco, nonostante oltre 2 miliardi di dollari di lavori già completati.

Lopez Obrador, che correva su una piattaforma populista, ha affermato che il nuovo aeroporto di Città del Messico in costruzione servirebbe le parti più ricche del bacino di utenza, soprattutto se confrontato con Santa Lucia, che non è così ricca come gran parte della regione della capitale. Ha ribadito quella convinzione il 21 marzo dicendo che Felipe Angeles avrebbe collegato una parte della regione della capitale che è stata tradizionalmente sottoservita.

C’è un ampio consenso sul fatto che l’aeroporto internazionale Benito Juarez di Città del Messico sia congestionato. L’aeroporto a due piste ha gestito 36 milioni di passeggeri l’anno scorso – e più di 50 milioni nel 2019 – ed è il più trafficato dell’America Latina. È limitato dagli slot e le compagnie aeree hanno combattuto a lungo per l’accesso all’aeroporto; Il fallimento di Mexicana 10 anni fa ha scatenato una frenesia alimentare per le sue slot. Ma non c’è stato consenso su dove dovrebbe essere un nuovo aeroporto. La precedente amministrazione del presidente Enrique Peña Nieto ha spinto il progetto che Lopez Obrador ha annullato.

Le compagnie aeree sono scettiche sulla posizione di Santa Lucia. In primo luogo, era un sito militare, che sollevava dubbi sulla sua idoneità per operazioni commerciali. In secondo luogo, ciò che Lopez Obrador vede come un vantaggio in termini di bacino di utenza sottoservito potrebbe non suonare così vero per i dirigenti delle compagnie aeree. L’amministratore delegato di Volaris, Enrique Beltranena, ha sottolineato l’anno scorso che l’area circostante non è così ricca come quelle di Benito Juarez o Toluca, quest’ultimo un aeroporto di soccorso a ovest di Città del Messico. Infine, l’infrastruttura esistente rende difficile l’accesso.

Tuttavia, il governo messicano mira ad alleviare quest’ultima preoccupazione, ha affermato Lopez Obrador il 21 marzo. L’autostrada tra Città del Messico e Felipe Angeles viene ampliata per raddoppiare le dimensioni attuali. Una nuova linea rapida di autobus collega il centro città con l’aeroporto. E, nel 2023, una nuova linea ferroviaria collegherà il terminal dell’aeroporto al centro città in circa 40 minuti, ha affermato il presidente. I militari sono responsabili della sua costruzione.

A parte Conviasa, nessuna compagnia aerea internazionale ha annunciato l’intenzione di volare da Felipe Angeles. Gli orari di Cirium mostrano che le compagnie aeree nazionali che hanno lanciato voli da Felipe Angeles oggi non hanno in programma di aumentare le frequenze fino a giugno.

Edward Russell ha contribuito a questa storia.