Abbandona la cravatta, risparmia energia.

Questo è il nuovo motto di Pedro Sánchez, il primo ministro spagnolo, che venerdì si è presentato senza cravatta in conferenza stampa e ha fatto appello alla moda per il suo Paese, che recentemente ha dovuto affrontare una lunga ondata di caldo.

“Vorrei che tu vedessi che non indosso la cravatta”, Sánchez detto ai giornalisti dopo aver svelato i risultati del suo governo dall’inizio dell’anno.

“Ciò significa che tutti possiamo risparmiare energia. Quindi l’ho chiesto a tutti i ministri e ai decisori pubblici [to follow suit]”, ha osservato.

“E vorrei anche chiedere al settore privato che, se non l’hanno ancora fatto, quando non ce n’è bisogno, non debbano nemmeno indossare la cravatta perché, così, contribuiremo tutti al risparmio energetico così necessari nel nostro Paese”.

Il sorprendente consiglio di Sánchez arriva pochi giorni dopo l’accordo dell’UE un piano senza precedenti ridurre il consumo di gas del 15% da qui a marzo. Il piano sarà inizialmente volontario, basato su misure come i limiti di temperatura sui sistemi di raffreddamento e riscaldamento, il cambio di combustibile e campagne di sensibilizzazione.

Il blocco vuole risparmiare 45 miliardi di metri cubi di gas per garantire un inverno sicuro nel caso in cui il Cremlino interrompesse completamente le forniture in rappresaglia alle sanzioni occidentali imposte durante la guerra in Ucraina.

Non è chiaro se l’appello di Sánchez segni l’inizio di una campagna pubblica ufficiale e quale capo di abbigliamento chiederà ai suoi compagni spagnoli di abbandonare dopo.