Quando guardo Dingo di Future Vehicles, vedo un’affascinante miscela di design che combina l’aspetto di Zigolo Mg21 di Aviad e l’ex Easy Riser di Mike Loehle. Eppure Dingo non è un mashup di vecchi design. È stato creato da ingegneri esperti che costruiscono con una costruzione convenzionale ma secondo i parametri della Parte 103.

I biplani trasmettono un aspetto vintage ma sono anche ottimi compagni di hangar poiché la loro apertura alare è generalmente più breve. Dingo è sorprendentemente compatto con ali larghe nemmeno 22 piedi.

I biplani volano anche lentamente, quindi rispettare le velocità della Parte 103 non è difficile.

Impariamo di più su questa new entry dal progettista Marek Ivanov, un avviso di nome che i lettori possono associare a un design completamente diverso chiamato Song (immagine sotto). Marek fa lavori di ingegneria anche per altri produttori di aeromobili. Guida “un team di professionisti esperti con oltre 20 anni di esperienza nel settore dell’aviazione; hanno partecipato allo sviluppo di oltre 30 tipi di velivoli dagli ultraleggeri ai velivoli della Parte 23 (GA).

Volo inaugurale di Dingo

Il 22 giugno 2022, Dingo ha preso il suo primo volo pilotato dal pilota collaudatore Jan Jilek all’aeroporto Jaroměř (LKJA). Future Vehicles ha sede a Hradec Kralove, una città della Repubblica Ceca a 70 miglia a est della città di Praga, famosa a livello internazionale. Con un focus sull’aviazione sportiva, l’aeroporto di Jaroměř ospita anche TL Ultralight, produttore di Sting, Sirius e Stream LSA.

I commenti di uno dei primi piloti al di fuori dell’azienda includevano: “Il primo giorno è stato molto ventoso [yet Dingo] l’ha gestita davvero bene”. La mattina successiva, condizioni più calme hanno consentito passaggi bassi e un’ulteriore esplorazione delle qualità di volo, inducendo una valutazione entusiasta: “Dingo è una vera gioia da volare e molto ben costruito”.

“È stato un mio sogno per molto tempo costruire qualcosa come l’Hovey Whing Ding perché mi piace”, ha detto Marek, “ma un po’ più grande per poterlo volare”. Ispirato all’Hovey Whing Ding, un primo progetto di aeroplano sperimentale ultraleggero degli anni ’60, il nome Dingo è un omaggio all’originale.

Insieme a partner di ingegneria Tomas Trojanek e Jan Jilek, il progetto è stato avviato da Marek all’inizio del 2021. Dopo che le prime immagini 3D sono state mostrate al team di Future Vehicles, hanno deciso: “Qualcosa del genere ha un posto nel cielo!”

Dingo può rientrare nella categoria inglese SSDR (single seat deregulated), nella categoria dei veicoli ultraleggeri americani FAR-103 negli Stati Uniti, nella classe 120 Kilo della Germania e regolamenti simili in altri paesi. Nella Repubblica Ceca, Dingo è registrato come aeromobile leggero.

In attesa della consegna del motore, Marek, Tomas e Jan hanno completato il loro regime di test di carico strutturale.

Descrivendo Dingo

Dingo è uno spintore con ingranaggio convenzionale (ruota di coda), un design biplano con un’ala a sfalsamento positivo. È costruito con una struttura interamente in alluminio, rivettata a scatto ed è rivestito con un rivestimento tipo Stits Polyfiber. Il pilota siede su una chiglia rigida e strutturata in un sedile in fibra di vetro modellato con un’imbracatura pilota a quattro punti.

Il sistema di controllo presenta componenti splendidamente lavorati (immagini nelle vicinanze) collegati a uno stick di controllo e pedali del timone con un’esclusiva staffa del piede nella parte anteriore. Gli alettoni in lamiera di alluminio a campata intera sono montati sulle ali inferiori e uno stabilizzatore volante completo è montato sopra una coda a T. Dingo è pilotato con un joystick a destra e un acceleratore a sinistra, simile a molti dragger di coda.

Il carrello di atterraggio principale è un assemblaggio in acciaio saldato che utilizza i pneumatici come componente di sospensione principale. È montato un leggero ruotino di coda.

Il prototipo Dingo è attualmente alimentato da un motore Vittorazi Moster a due tempi da 27 cavalli con cilindrata di 185 cc e raffreddamento ad aria come comunemente usato sui parapendio a motore, il Vittorazi è dotato di un dispositivo di avviamento manuale a strappo, un silenziatore di aspirazione e un sistema di marmitta ben progettato . Un riduttore dell’elica è una cinghia a più scanalature con frizione centrifuga per alleviare le vibrazioni di torsione e regolare il minimo. Dingo sta attualmente volando con un eProp in fibra di carbonio dalla Francia. Marek e il team testeranno successivamente un Polini Thor più potente, raffreddato a liquido, da 33 cavalli.

Un serbatoio del carburante stampato in rotazione è posizionato in modo intelligente all’interno della struttura simile a un albero che è il pilone sia del motore che dell’ala superiore, fornendo un punto di rinforzo per i cavi dell’ala superiore e il supporto del sedile superiore. Una serie di ritagli nel pilone mostra il livello del carburante.

Nonostante sia abbastanza leggero, il pilota non aziendale ha affermato: “Dingo dà una sensazione molto ben costruita e impressionante durante una passeggiata grazie a un design aeronautico professionale”.


Rapporto di volo: “Dingo è molto facile da pilotare e mostra caratteristiche di manovrabilità prevedibili. La disposizione del carrello di atterraggio della ruota di coda è facile da padroneggiare ed è ben controllata dall’ampio e potente timone. Le salite sono adatte per il volo da piccoli campi e il decollo è breve. Gli atterraggi sono semplici e, a causa della massa complessivamente ridotta, il Dingo si ferma rapidamente (specifiche di seguito).”

“La vista in volo è semplicemente incredibile”, grazie in parte al positivo sfalsamento dell’ala che posiziona l’ala inferiore a poppa di quella superiore. Il pilota si trova ben in avanti e non ha quasi ostacoli visivi. “La costruzione robusta di Dingo dà sicurezza e l’aereo è quasi immune alle turbolenze che potrebbero essere difficili per molti aerei classici di tipo ultraleggero.”

Parte 103 Veicoli ultraleggeri e
Motori per parapendio a motore

Velivoli ad ala fissa e parapendio a motore sviluppati in mondi diversi. I designer sono diversi. La costruzione dell’ala non potrebbe essere più dissimile. Uno usa un sottocarro mentre nell’altro voi sono il sottocarro. Come potrebbero unirsi culture aeree così discrete?

Se hai intenzione di portare il tuo propulsore sulla schiena, è meglio che sia leggero. Eppure ha bisogno di abbastanza potenza e non dovrebbe essere più rumoroso del necessario poiché il pilota è così vicino ad esso. Alcuni marchi europei sono stati all’altezza di questa esigenza, tra cui Polini, Vitorazzi e altri. Fino a poco tempo, quasi nessuno di questi veniva utilizzato su ali fisse, ma le cose sono cambiate.

Ultimamente, più progettisti di ultraleggeri Part 103 si sono resi conto che questi motori a basso peso e potenza ragionevolmente elevata hanno fatto scelte degne per il più leggero degli aerei ad ala fissa. Tali motori sono stati fondamentali per lo sviluppo di Dingo.

A questo viene pubblicato, Future Vehicles si prepara ad entrare nel mercato. Le prime vendite andranno sicuramente in Europa, ma i piloti di tutto il mondo potrebbero essere interessati.

Il prezzo è una sfida in tempi di alta inflazione e alti costi di spedizione, ma Dingo potrebbe comunque essere un vero affare.

La società può offrire un kit cellula per circa $ 15.000 (una stima; contattare l’azienda per il prezzo esatto), il che suggerisce un prezzo aereo di circa $ 20-25.000 con motore, rivestimento in tessuto, vernice e strumentazione di base. La spedizione aggiungerà una spesa per gli acquirenti al di fuori dell’Europa, ma se un rappresentante nazionale può portarne quattro contemporaneamente, la spesa per Dingo potrebbe essere tollerabile.

A questi prezzi e con buone caratteristiche di volo e un bell’aspetto, Dingo può attirare acquirenti da tutto il mondo. Se questo ti interessa, usa il link qui sotto per contattare Future Vehicles.

Veicoli futuri
Dingo SS UL
SPECIFICHE TECNICHE

dati forniti da Future Vehicles

  • Apertura alare — 21,6 piedi / 6,57 metri
  • Area dell’ala — 135 piedi quadrati / 12,55 metri quadrati
  • Lunghezza — 14,6 piedi / 4,45 metri
  • Portata HT — 7,4 piedi / 2,25 metri
  • Area HT — 18,1 piedi quadrati / 1,68 metri quadrati
  • Peso a vuoto: 209 libbre / 95 chilogrammi
  • Peso massimo al decollo: 485 libbre / 220 chilogrammi
  • Capacità del carburante: 2,6 galloni USA / 10 litri
  • Consumo medio di carburante: 1,3 galloni all’ora / 5 litri all’ora
  • Carichi limite — +4 G / –2 G
  • Mai superare la velocità: 54 nodi / 100 chilometri all’ora
  • Velocità massima di livello: 38 nodi / 70 chilometri all’ora
  • Velocità di crociera: 32 nodi / 60 chilometri orari
  • Velocità di stallo: 22 nodi / 40 chilometri orari
  • Motopropulsore — Vittorazi Moster 185 con avviamento manuale
  • Spostamento — 185 centimetri cubi
  • Potenza: 25 cavalli a 7800 giri/min

LINK

  • Veicoli futuri
  • Motore Vittorazi Moster 185

Puoi vedere Dingo volare per la prima volta in questo breve video (1,5 minuti)…


Un altro dei disegni di Marek Ivanov, questo chiamato Song. I piloti americani hanno visto per la prima volta questo aereo con alimentazione elettrica come ULS di Electric Aircraft Corporation.