Mercoledì ci sono avvisi di temporali in molte parti della Francia, in una brusca interruzione dell’ondata di caldo che il Paese sta vivendo da settimane.

Violente tempeste e inondazioni erano previste per gran parte della Francia meridionale, dove un’allerta “arancione” – il secondo livello più alto – è stata emessa in cinque dipartimenti del Mediterraneo.

Parigi è stata già colpita da intense tempeste martedì sera, che hanno scaricato gran parte delle precipitazioni medie mensili della capitale francese in un’ora e mezza.

Alle 19:00 erano caduti più di 40 millimetri di pioggia nell’arco di 90 minuti, secondo il servizio meteorologico nazionale francese Météo-France. Questo era quasi “il 70% di ciò che normalmente cade in un mese in tutto”, ha detto un portavoce all’AFP.

Il traffico dentro e intorno alla capitale è stato momentaneamente interrotto a causa della pioggia battente.

Diverse stazioni della metropolitana di Parigi hanno chiuso i loro ingressi a causa del maltempo, non ultima l’acqua piovana che scendeva a scroscio da alcune delle scale che portavano ai binari.

Secondo il sito Météo Express, la cima della Torre Eiffel ha subito raffiche di vento di oltre 100 chilometri all’ora.

Nonostante la forza delle tempeste che hanno colpito la regione parigina, ci sono state relativamente poche interruzioni e alla fine della serata i trasporti pubblici sono tornati in gran parte alla normalità.

Un portavoce dei vigili del fuoco di Parigi ha detto alle 21 che “nessun intervento significativo” è stato compiuto nella capitale se non “alcune cantine allagate”.

Entro mercoledì, alcune delle immagini pubblicate sui social media da altre parti della Francia non erano meno impressionanti. Nel sud-ovest, violente grandinate hanno indotto le persone a prestare attenzione.

Un violento temporale ha colpito durante la notte anche Marsiglia e la regione circostante, con raffiche di vento in luoghi registrati a quasi 150 chilometri orari. La più alta quantità di precipitazioni è stata registrata a Puéchabon vicino a Montpellier, con 97 millimetri che sono crollati in un’ora.

Mercoledì sono stati previsti pioggia e temporali anche in una fascia della Francia settentrionale, dal Pays de la Loire nel nord-ovest fino al confine con il Belgio.

Rovesci temporaleschi e grandinate sono stati previsti anche dalla valle del Rodano a nord-est, con precipitazioni potenzialmente prolungate che dovrebbero cadere dalla regione sudoccidentale dell’Aquitania alla Francia centrale.