QuizVDS Blog

La Francia accusa in prima persona l’incidente aereo del 2004 a Sharm el-Sheikh

La Francia accusa in prima persona l'incidente aereo del 2004 a Sharm el-Sheikh

La Francia ha accusato una prima persona per un incidente aereo mortale nel 2004 al largo della costa di Sharm el-Sheikh.

Mohamed Nour – l’ex amministratore delegato di Flash Airlines – è stato incriminato per “omicidio colposo” a dicembre, ha confermato una fonte giudiziaria.

È la prima volta che qualcuno viene accusato nelle indagini, 18 anni dopo l’incidente.

Tutti i 148 passeggeri e l’equipaggio, inclusi 134 cittadini francesi, sono morti quando il Boeing 737 si è schiantato nel Mar Rosso il 3 gennaio 2004.

Un’indagine ha rilevato che il piano era fallito solo tre minuti dopo il decollo dall’Egitto, ma la causa dell’incidente non è stata stabilita.

Un caso giudiziario contro Flash Airlines è stato archiviato nel 2017 poiché i giudici hanno stabilito che le accuse contro la compagnia egiziana e l’equipaggio erano “insufficienti”.

Ma la Corte d’Appello di Parigi in seguito ha stabilito che l’indagine non era riuscita nemmeno a ottenere una spiegazione dal presidente della compagnia aerea low cost.

Una fonte vicina al caso ha detto all’AFP che Nour è stato incriminato da un giudice inquirente il mese scorso. L’ex dirigente è accusato di aver consentito all’equipaggio dell’aereo di volare senza le necessarie qualifiche, addestramento o tempo di riposo, secondo l’AFP.

Gli avvocati di Nour non hanno risposto all’accusa, mentre la compagnia aerea low cost è stata liquidata.

Le famiglie delle vittime hanno accolto con favore l’accusa dopo una lunga battaglia legale, in cui l’Egitto è stato criticato per la mancanza di collaborazione nelle indagini.

“In 18 anni di procedimenti, abbiamo spesso chiesto ai tribunali di considerare le responsabilità dell’azienda”, ha affermato Isabelle Manson, presidente dell’associazione di difesa delle famiglie delle vittime.

Nel 2019, la Francia è stata condannata a risarcire all’associazione 10.000 euro per il ritardo della causa.

Exit mobile version