Elicotteri Tiger in Mali (Archivi – Crediti: Bundeswehr/Tessensohn)

(B2) Un elicottero tedesco Tiger in servizio come parte della MINUSMA si è schiantato a Gao questo mercoledì (26 luglio), intorno alle 14:30, circa 70 km a nord-est di Gao, nel nord del Mali. Entrambi i piloti non sono sopravvissuti ha confermato questa sera il mIl ministro della Difesa Ursula von der Leyen, nel corso di una conferenza stampa improvvisata presso la sede del ministero.

L’equipaggio deceduto

« Questa morte ci tocca tutti profondamente “ha detto il ministro. ” L’intero esercito è in lutto. La morte di questi valorosi soldati è una dolorosa perdita per le famiglie e i propri cari, direi che siamo in quest’ora amara con te e piangiamo [them] con te. » NB: l’esercito tedesco aveva quattro elicotteri nel campo di Minusma.

Un incidente improvviso

L’origine dell’incidente non è nota, ha spiegato il vice ispettore generale delle Forze armate, vice ammiraglio Joachim Rühle. Quello che sappiamo è che l’incidente è stato improvviso. L’elicottero improvvisamente si è capovolto. ” Nessuna chiamata di emergenza è stata effettuata dall’equipaggio. L’allerta è stata data dall’elicottero che lo accompagnava. « L’elicottero ha preso fuoco e [completely] bruciato. La causa dell’incidente è ancora completamente aperta. Al momento non sono disponibili prove di azioni esterne. »

Un guasto tecnico?

Secondo il sito settimanale Der Spiegel, l’incidente potrebbe avere una causa tecnica. Il quotidiano tedesco ha raccolto testimonianze di piloti che parlano ” di un grave guasto “. Questi dispositivi non erano fatti per il caldo estremo, spiega, dovendo volare a 36°. Tuttavia, la temperatura lì raggiunse i 43°. Si doveva quindi concedere una deroga dall’ispezione della Bundeswehr, tempo e pazienza completi.

Inizia un’indagine tecnica

Una squadra di investigatori è partita immediatamente per Gao per determinare la causa dell’incidente e cercare di trovare i registratori di volo. Già nel 2013, gli aerei Tiger dell’esercito tedesco sono stati immobilizzati a seguito di un incidente nelle Alpi Bavaresi (leggi: Tigri tedesche a terra).

inviato in ricognizione

Le due “Tigri” erano state inviate mercoledì mattina dalle Nazioni Unite per una missione di ricognizione a circa 150 chilometri a nord di Gao, nei pressi del villaggio di Tabankort, dove in mattinata erano avvenute le scaramucce. Informazioni fornite dall’ONU che per qualche tempo hanno creato confusione. Ma l’incidente è avvenuto molto prima che i due elicotteri raggiungessero l’area bersaglio.

Una questione delicata in periodo elettorale

Da notare che questo incidente si verifica nel pieno del periodo elettorale in Germania, mentre Berlino si è impegnata più del previsto alla MINUSMA in Mali, per missioni che sono state definite “robuste” “oltre il Reno” anche se sono non raggiunge l’impegno delle forze speciali francesi a Barkhane.

(NGV)

Leggi anche:

  • Olandesi e tedeschi in missione “turistica” in Mali?
  • Il problema non è maliano, è regionale (generale Deconinck)