QuizVDS Blog

La nuova tecnologia dei droni vince l’Innovation Radar Prize 2017

La nuova tecnologia dei droni vince l'Innovation Radar Prize 2017

Un nuovo drone sta facendo scalpore in tutta Europa: la sua tecnologia significa che le ispezioni industriali rischiose possono diventare più sicure e più convenienti.

Ciò che rende questo particolare drone il primo del suo genere è il suo braccio telescopico sensibile. Progettato dal Center for Advanced Aerospace Technologies (CATEC) a Siviglia, il drone semiautonomo può sollevare strumenti e premerli contro le strutture nel modo giusto per verificarne l’integrità.

“Con questi strumenti a ultrasuoni possiamo misurare lo spessore del tubo, come puoi vedere”, ha affermato Miguel Ángel Trujillo, ingegnere di ricerca di sistemi e avionica, CATEC.

“Possiamo anche rilevare vari tipi di difetti o corrosione. Questi sensori devono rimanere in contatto con il tubo per fornirci questo tipo di informazioni”.

Sviluppato nell’ambito di un progetto di ricerca europeo ARMI AEREE, questa tecnologia è destinata al mercato commerciale. Finora è necessario ispezionare manualmente innumerevoli gasdotti presso impianti industriali, in particolare nel settore petrolifero e del gas. È un lavoro lento, costoso e pericoloso.

“Questo drone consentirà di svolgere queste attività a un costo inferiore, facendo risparmiare a una tipica raffineria € 700.000 all’anno”, ha affermato Aníbal Ollero, ARMI AEREE coordinatore del progetto; Professore di robotica, Università di Siviglia; Consulente scientifico, CATEC.

“Le ispezioni saranno condotte 10 volte più velocemente e senza incidenti sul lavoro legati all’altezza”.

Questo progetto è stato selezionato tra i 20 finalisti dell’Innovation Radar Prize di quest’anno, un’iniziativa della Commissione europea per identificare le innovazioni finanziate dall’UE con un elevato potenziale di mercato. Alla finale di Budapest, tutte le 20 squadre hanno presentato i loro progetti alla giuria di esperti.

“È molto importante che i contribuenti sappiano che il loro denaro è effettivamente molto produttivo, che porta all’innovazione, porta a prodotti”, Linda Corugedo Steneberg, Direttore, Strategia politica e sensibilizzazione, DG CNECT ha detto a Euronews.

“Una cosa è avere un’idea brillante in laboratorio, ma come tutti sappiamo un’altra è portarla avanti, in modo che possa entrare nel mercato. Ed è questa combinazione che stiamo cercando quando assegniamo il premio”.

“Sono stati convincenti”, ha affermato Teresa Cunha, membro della giuria del premio Innovation Radar. “Non ci siamo concentrati sul fatto che si trattasse di un drone, ci siamo concentrati sul fatto che stanno rispondendo a un’esigenza del mercato. E potevano dimostrare che potevano risparmiare denaro e potevano salvare vite umane e renderlo più veloce, quindi questo è stato il motivo per cui abbiamo finito per sceglierli”.

Il premio mette in evidenza la tecnologia: dopo il completamento del progetto di ricerca, gli sviluppatori stanno pianificando di attrarre investimenti privati ​​per trasformare il loro prototipo in un prodotto commerciale.

“Il mercato è molto ampio: solo in Europa sono 600 milioni di euro all’anno e il numero di incidenti è dell’ordine di 5000”, ha detto Aníbal Ollero.

Exit mobile version