La regina di Danimarca Margrethe II ha ha rilasciato delle scusepochi giorni dopo aver tolto alcuni titoli reali a quattro dei suoi nipoti.

Alla fine di settembre Margrethe, la monarca più longeva d’Europa, annunciò che i figli del figlio più giovane, il principe Gioacchino, avrebbero non possono più chiamarsi principi o principesse – un titolo che attualmente detengono.

Dal 1 gennaio i bambini – Nikolai, Felix, Henrik e Athena – potranno usare solo l’altro titolo, conte o contessa di Monpezat.

La casa reale danese detto in quel momento la mossa era “in linea con” ciò che stavano facendo le altre famiglie reali europee, in modo che i bambini potessero “dare forma alla propria vita” senza essere limitati “dalle considerazioni e dai doveri speciali” che derivano dall’essere parte della famiglia reale.

La mossa ha causato una spaccatura molto pubblica nella famiglia con il principe Joachim, che vive a Parigi con la sua seconda moglie, la principessa Marie, parlando con i media danesi per esprimere la sua frustrazione e delusione per quello che era successo.

Anche suo figlio maggiore, il principe Nikolai, che è anche un modello, ha detto ai giornalisti danesi di essere rimasto scioccato, rattristato e confuso dalle azioni di sua nonna.

I Queen vogliono “a prova di futuro” la monarchia danese

Ora in un nuovo annuncio lunedì, la regina Margrethe ha riconosciuto che ci sono state “forti reazioni” sulla sua decisione di vietare ai nipoti di essere chiamati principe o principessa.

“Ho preso la mia decisione come regina, madre e nonna, ma, come madre e nonna, ho sottovalutato la misura in cui mio figlio più giovane e la sua famiglia si sentono colpiti”, ha detto la regina Margrethe.

“Questo fa una grande impressione, e per questo mi dispiace.”

Tuttavia la regina non ha annullato la sua decisione, dicendo che era “da molto tempo” e che a volte “devono essere prese decisioni difficili”.

La regina Margrethe ha affermato che detenere un titolo reale implicava una serie di impegni e doveri che in futuro sarebbero stati svolti da un minor numero di membri della famiglia reale – e questo faceva parte della sua visione per “a prova di futuro” la monarchia.

“Nessuno dovrebbe dubitare che i miei figli, nuore e nipoti siano la mia grande gioia e orgoglio”, ha detto la regina. “Ora spero che noi come famiglia possiamo trovare la pace per trovare la nostra strada attraverso questa situazione”.

Anche se i nipoti reali avranno i loro titoli cambiati, non perderanno i loro posti nell’ordine di successione alla corona danese. Attualmente sono 7°, 8°, 9° e 10° in linea al trono, dietro il padre, i cugini e lo zio.