QuizVDS Blog

LMT e le tecnologie congiunte dei partner consentono agli UAV di integrarsi nel traffico aereo attivo, come dimostrato al GOF 2.0

LMT e le tecnologie congiunte dei partner consentono agli UAV di integrarsi nel traffico aereo attivo, come dimostrato al GOF 2.0

È stato dimostrato che i droni si integrano con successo nello spazio aereo comune con gli aerei con equipaggio al Roadshow GOF 2.0 a Riga. La dimostrazione è stata condotta da LMT, un innovatore mobile e il principale operatore di telecomunicazioni in Lettonia, in collaborazione con Latvijas Gaisa Satiksme (LGS), il controllore del traffico aereo locale, e il consorzio GOF2.0.

GOF 2.0 è un progetto finanziato dall’UE incentrato sull’integrazione sicura dei veicoli aerei senza pilota (UAV) nello spazio aereo urbano. LMT è stato scelto come fornitore di rete cellulare per la dimostrazione in Lettonia, dove l’obiettivo era l’integrazione degli UAV nelle aree urbane per vari scopi e il ruolo delle reti cellulari, in particolare la copertura 5G, nel raggiungimento di questo obiettivo.

“Le reti mobili e il 5G svolgeranno un ruolo fondamentale nel successo dell’incorporazione degli UAV nello spazio aereo comune. Al Roadshow GOF2.0 di Riga, LMT mira a dimostrare come le reti mobili possono supportare l’inclusione sicura degli UAV nel traffico aereo comune consentendo la comunicazione UAV-UAV e UAV-terra. Questo è fondamentale per la valutazione del rischio di volo e quindi per il successo del dispiegamento delle tecnologie dei droni”. – Gints Jakovels, responsabile dell’innovazione LMT

Durante la dimostrazione che ha avuto luogo nelle vicinanze dell’aeroporto internazionale di Riga, sono stati eseguiti quattro scenari in condizioni di traffico aereo attivo:

  • Voli coordinati di aviazione pilotata e UAV nell’aeroporto di Riga
  • Operazione UAS First Responder vicino all’aeroporto di Riga
  • Ispezione di un cantiere
  • Ispezione del porto franco di Riga a RIGA CTR

“Le capacità combinate del consorzio GOF2.0 sono portate in luoghi diversi per dimostrare come consente un accesso equo allo spazio aereo e supporta le operazioni di mobilità aerea urbana in spazi aerei complessi”, ha spiegato Maria Tamm, coordinatrice del progetto GOF2.0 presso Estonian Air Navigation Services ( EAN).

Come notato da Maria Tamm, coordinatrice del progetto GOF2.0 presso EANS, l’obiettivo era dimostrare e comprendere con quanta facilità dati e sistemi di comunicazione, navigazione e sorveglianza (CNS) e Manuale di informazioni aeronautiche (AIM), nonché operatori locali di aeromobili senza pilota e con equipaggio può essere integrato nella soluzione GOF2.0. Questo per mostrare la scalabilità internazionale dell’architettura U-space. U-space è un ecosistema che facilita un’integrazione sicura e protetta dei droni.


Per calcolare dove un veicolo aereo senza pilota (UAV) può volare in sicurezza oltre la visual line of Sight (BVLOS), i dati della rete cellulare di LMT sono stati integrati nella piattaforma AirboneRF di Dimitor.

“La digitalizzazione dello spazio aereo e l’automazione dei processi gettano le basi per le operazioni dei droni BVLOS. Questo è ciò che, insieme a LMT, abbiamo dimostrato durante le prove GOF 2.0 in Lettonia, utilizzando AirborneRF per analizzare la connettività dello spazio aereo e il rischio al suolo e scambiare senza problemi i dati di rete 4G/5G richiesti da LMT con U-Space”. – Thomas Wana, CTO e co-fondatore di Dimetor

La dimostrazione è stata organizzata dal consorzio GOF 2.0, LMT, Latvijas Gaisa Satiksme (LGS), METRUM, State Fire and Rescue Service Republic of Latvia e AirBaltic Training. Le dimostrazioni dell’uso dei droni GOF 2.0 sono in collaborazione con il progetto Comp4Drones.

A proposito di LMT

LMT è un operatore di telecomunicazioni mobili e leader di mercato in Lettonia, attualmente tra le reti di dati mobili più efficienti al mondo. In qualità di leader di mercato, LMT porta la sua esperienza in collaborazioni di successo con organizzazioni internazionali, partner dell’ecosistema governativo, accademico e di start-up. LMT crede che il futuro sia solo mobile e realizza soluzioni pionieristiche basate su una tecnologia wireless all’avanguardia.

Informazioni su GOF 2.0

GOF 2.0 è un progetto internazionale per testare l’architettura dello spazio aereo condiviso dello spazio aereo congestionato. Organizzando voli di prova con droni, il consorzio GOF 2.0 mira a creare una comprensione più profonda dello spazio aereo unificato in cui operano insieme sia gli aerei senza equipaggio che quelli con equipaggio.



Exit mobile version