QuizVDS Blog

L’UE sta facendo un esempio del Portogallo facendo causa loro per la scarsa qualità dell’aria

L'UE sta facendo un esempio del Portogallo facendo causa loro per la scarsa qualità dell'aria

Il Portogallo è stato citato in giudizio dalla Commissione europea per non aver preso provvedimenti sulla scarsa qualità dell’aria.

Il paese ha alcuni dei più alti livelli di biossido di azoto (NOX) nell’atmosfera a causa del traffico stradale, e in particolare dei veicoli diesel. L’UE ha quindi deciso di puntare il dito in pubblico, deferendo il Portogallo alla Corte di giustizia dell’Unione europea.

Seguendo l’ambiente dell’UE codice della qualità dell’aria è fondamentale per proteggere i cittadini e salvaguardare l’ambiente, afferma. Quando uno Stato membro supera il limite di inquinamento atmosferico, ci sono delle conseguenze.

Il Portogallo ha “continuamente e costantemente” superato il limite annuale di biossido di azoto in tre zone di qualità dell’aria a Lisbona, Porto e Minho. E nonostante due avvertimenti, uno nel 2019 e uno nel 2020, non ha adottato nuove misure lungo la strada per ridurre l’inquinamento da biossido di azoto.

Durante la pandemia, l’inquinamento atmosferico è diminuito drasticamente in Portogallo, indicando che il traffico automobilistico era la principale fonte di emissioni di NOX e CO2. Sfortunatamente, più trasporti pubblici non stavano aiutando il problema, poiché la rete di trasporto pubblico di Lisbona stava già “crollando sotto il peso del proprio successo” con la domanda in forte aumento, secondo Ambiente di trasporto.

All’inizio di quest’anno, anche la Corte di giustizia europea lo ha stabilito La Germania ha superato “sistematicamente” il limite valori per l’ossido di azoto in diverse città tra cui Berlino. Di fronte alla minaccia di sanzioni pecuniarie se non migliorasse, il Paese sta ora lavorando per migliorare l’inquinamento nelle aree urbane.

Quali sono i pericoli del biossido di azoto?

Il biossido di azoto, un gas emesso da automobili, centrali elettriche e fabbriche, è responsabile di alcune condizioni respiratorie e cardiache.

Provoca 50.000 morti premature nell’UE ogni anno, secondo l’Agenzia europea dell’ambiente (AEA) e può scatenare malattie gravi come l’asma e la ridotta funzionalità polmonare.

I più a rischio di biossido di azoto sono i bambini, gli anziani, le persone con asma, i fumatori, chiunque possieda apparecchi di riscaldamento e cucina che emettono un certo livello di NO2 utilizzando combustibili fossili e coloro che vivono vicino o lavorano in centrali elettriche a carbone.

Il biossido di azoto danneggia anche l’ambiente causando piogge acide, aumento della foschia e inquinamento dei nutrienti.

Quindi, come può il Portogallo migliorare la qualità dell’aria?

Veicoli elettrici più puliti in Portogallo ridurrebbe significativamente le emissioni di anidride carbonica, ossido di azoto e anidride solforosa.

L’UE sta inoltre incoraggiando il paese a ridurre l’inquinamento da NO2 limitando l’accesso alle auto ad alto inquinamento nei centri urbani.

“Le zone forti a basse emissioni che eliminano gradualmente tutte le auto altamente inquinanti a favore dei viaggi attivi, dei trasporti pubblici o dei veicoli elettrici condivisi sono fondamentali per affrontare la crisi dell’inquinamento atmosferico che colpisce le nostre città”, afferma Francisco Ferreira, Presidente di ZERO e partner del Campagna Città Pulite in Portogallo.

“Lisbona e Porto devono implementare al più presto zone a emissioni zero per proteggere la salute dei loro cittadini”.

Anche le autorità cittadine di Lisbona stanno investendo nel ciclismo, compreso l’aiuto per le persone che acquistano biciclette, piste ciclabili e schemi di bike sharing. Inoltre, il governo portoghese offre un sussidio del 10 per cento del prezzo fino a 100 euro per le persone che acquistano biciclette e il comune locale sosterrà il 50 per cento, fino a 350 euro.

Exit mobile version