L’ultimo giorno del Midwest LSA Expo 2021, i venti si sono alzati come previsto e i livelli di energia hanno iniziato a scendere sulla Terra, ma è stata una conclusione appropriata per quello che sembrava essere uno spettacolo di grande successo.

Ho parlato con persone da ogni parte, molte dalla California a duemila miglia a ovest. La maggior parte dei partecipanti erano probabilmente piloti del Midwest, ma un numero sorprendente di visitatori ha fatto molta strada, provenendo da entrambe le coste. La reputazione di questo evento, che ora sta finendo tredicesimo anno, è cresciuto oltre quanto molti una volta si aspettavano. Lo definirei comunque un evento regionale ma di lunga portata.

I piloti sono venuti per esaminare gli aerei, per vedere come si adattano a loro, per saperne di più su quelli di particolare interesse, per saperne di più sugli sviluppi del settore (vedi il video di aggiornamento della FAA di seguito) e per godersi il cameratismo degli altri piloti ricreativi. I sorrisi erano abbondanti.

Diversi piloti hanno preso decisioni di acquisto e sono andati via con una conferma d’ordine in mano. Ho parlato con numerosi fornitori che hanno segnalato almeno uno e in più casi è stato preso più di un ordine in fiera. Molte buone prospettive hanno avuto tutto il tempo per parlare con i rappresentanti degli aeroplani e tutti sembravano contenti dell’esperienza. Unica pecca: i tempi di consegna sono scaduti. Alcuni fornitori prevedono la consegna entro il 2022.

Tra il secondo e il terzo giorno, il videoman Dave ha lavorato tutta la notte per modificare il video che vedete qui sotto. Questa è la versione completa del discorso tenuto a una folla di SRO a Mt. Vernon.

Brillante G1 STOL
Quattro caratteristiche distintive

L’ultimo giorno, ho registrato più interviste video, inclusa una con Mark Mellick, il rappresentante statunitense del G1 STOL. Vedi anche di più su G1 nella mia anteprima del Midwest 2021.

Questo è l’aereo che ho visto in Germania alla fiera Aero diversi anni fa. È stato visualizzato esattamente come si vede qui (sebbene questa vista sia stata presa prima che lo spazio fosse completamente allestito). Nota come le alette e gli alettoni si ripiegano sull’ala.

Avevamo visto un esempio sia a Sun ‘n Fun che a Oshkosh 2021, quindi era chiaro che questa compagnia si stava muovendo per commercializzare il loro ingresso a decollo e atterraggio corto nello spazio degli aerei in kit. Quando ho studiato G1 al Midwest, l’ho scoperto quattro caratteristiche che differenziano questa voce da quelli che sembrano simili. Ecco le specifiche G1.

Il design non è nuovo; ha più di 20 anni di storia in Europa, dove l’avevo visto per la prima volta all’Aero Fridrichshafen. In Germania un G1 esposto con le ali piegate e su un rimorchio ha inizialmente attirato la mia attenzione perché era dotato di comandi manuali, consentendo a un pilota senza l’uso delle gambe di pilotare la macchina. Trovo questo uno sviluppo degno di aiutare gli altri a salire in aria. Questa è una caratteristica.

Solo dopo il fatto ho anche prestato attenzione alla piega dell’ala, un’altra distinzione. Molti appassionati di velivoli leggeri noteranno che il G1 sembra molto simile al CH-750 di Zenith, una forma che ha attirato numerose voci. Decenni fa, Chris Heintz progettò il CH-701 e lo Zenith Aircraft in Messico, Missouri, in seguito sviluppò il 701 nella variante CH-750 più ampia e confortevole. L’azienda statunitense vende entrambi i modelli oggi, ma il 750, con le sue porte sporgenti, può ospitare meglio gli americani più grandi.

Vari altri produttori hanno adattato questa forma generale e sviluppato le proprie versioni. Ho segnalato almeno sei di questi: CH-750 (l’originale, insieme al 701); di ICP Savana d’Italia, SP30 dalla Russia, Sila dalla Serbia, e G1 dalla Francia. Anche questo elenco non è completo. Secondo quanto riferito, G1 è stato modellato su un altro, l’ormai fuori produzione Alisport Puma. Chiaramente, questa è una forma popolare di aereo. Leggi le FAQ di G1 America per maggiori informazioni.

Un aspetto unico di G1, tuttavia, sono le sue ali pieghevoli. Un’altra qualità è la fusoliera ad angolo curvo, che è resa più facile per i costruttori grazie all’uso di una costruzione di precisione con fori di fiammiferi sviluppata con apparecchiature CNC, oltre a una notevole quantità di lavoro già completato dalla fabbrica. L’ala e la fusoliera sono in gran parte costruite prima della spedizione in Canada e negli Stati Uniti.

Mark ha detto che stimano che qualcuno con un’attitudine meccanica media avrà bisogno solo di 300 ore per assemblare il kit. Un cliente che ha costruito qualsiasi kit in precedenza potrebbe eventualmente assemblare G1 in molto meno tempo, ritiene Mark.

L’uso della costruzione del foro di fiammifero lo rende molto più facile da costruire. Le ali e la fusoliera vengono assemblate in modo significativo con un numero minimo di rivetti già in posizione per mantenere le pelli a cui appartengono. I costruttori guadagnano il loro contributo del 51% tirando molti rivetti (tra gli altri compiti). Uno strumento di trazione idraulica, disponibile per circa $ 100, sarebbe un investimento intelligente, in quanto risparmierebbe non solo i muscoli del polso, ma anche tirare i rivetti in modo più coerente. “Fiammifero”, per coloro che non lo sanno, significa che l’attrezzatura CNC ha perforato i fori dei rivetti nei punti giusti in modo così preciso che un utente un costruttore può letteralmente prendere una borsa piena di clecos, unire le pelli più saldamente e iniziare avvincente.

Notare anche il joystick piegato in avanti. Entrambi i joystick si muovono insieme.

La costruzione della fusoliera di G1 lo distingue ulteriormente dagli altri. Potresti ricordare che un CH-701 ha una fusoliera piuttosto squadrata. Questo è probabilmente facile per i costruttori di case, ma manca dell’aspetto liscio che mostra G1 con i suoi angoli leggermente curvi. Come mostra l’immagine vicina, questo è di nuovo possibile grazie al CNC, al foro di corrispondenza e alla fabbrica che utilizzano le loro maschere per ottenere la maggior parte delle parti già nel posto giusto.

Oltre alla rivettatura, idraulica, elettrica e altre fasi di costruzione, un compito principale per il costruttore è unire le ali alla fusoliera, un passaggio di una certa precisione per ottenere il diedro giusto e assicurare che i meccanismi di giunzione delle ali funzionino per facilitare la piegatura delle ali.

Non solo G1 ha un meccanismo ad ala pieghevole, ma l’ho trovato unico. Anche in questo caso, le immagini vicine mostreranno che la base dei montanti alari è disposta in modo tale da consentire all’ala di ruotare dal centro anziché dal bordo d’uscita, come è comune in modelli come Kitfox, ad esempio.

Il primo G1 in Nord America è stato acquistato in forma finita dalla Francia. I modelli in alluminio lucidato visti in altre foto sono il primo G1 STOL di Mark Mellicker negli Stati Uniti.

Quando ho guardato la piega dell’ala di G1, non riuscivo a immaginare come funzionasse fino a quando Mark non ha spiegato che i flap e gli alettoni sono progettati anche per ribaltarsi sull’ala in modo tale che quando pieghi le ali in realtà coprono una parte della fusoliera, mantenendo la larghezza entro gli 8 piedi necessari per rimorchiarlo sulla maggior parte delle strade. I collegamenti rimangono collegati. È un metodo piuttosto fluido e uno che mostra che questa non è una copia del CH-750. Trova altri confronti qui.

Un quarto aspetto interessante del design sono le levette di controllo ripiegabili in avanti. Si muovono insieme e non hanno perni o leve. Basta spingere il joystick in avanti verso il pavimento. Quando lo fai, sentirai il design over-center che lo tiene piatto al flusso, facilitando notevolmente l’ingresso in cabina di pilotaggio. Una volta dentro, tiralo a poppa e preparati a rullare.

Nell’estate 2021, vende il kit G1 $ 39.500 e un modello pronto per il volo con assistenza al centro di costruzione può prendere il volo $ 79.500a seconda dell’attrezzatura desiderata dal proprietario e del livello di finitura desiderato.

Un video a seguire mostrerà tutte queste funzionalità in modo più dettagliato poiché Mark Mellicker fornirà ulteriori informazioni.

Il seguente intervento, tenuto il 10 settembre 2021 a Mt. Vernon, aggiorna le ultime notizie che sappiamo (o pensiamo di sapere) sul regolamento MOSAIC della FAA in corso. Anche se tutto questo potrebbe cambiare a causa della natura fluida della scrittura delle regole, questa è la migliore informazione che abbiamo oggi. Nota che questo è un video lungo.