Almeno 41 persone sono morte dopo che un aereo russo Aeroflot Sukhoi Superjet ha effettuato un atterraggio di emergenza a causa dell’incendio a bordo nell’aeroporto Sheremetyevo di Mosca, hanno affermato gli investigatori in una nota.

“C’erano 78 persone a bordo, compresi i membri dell’equipaggio”, ha affermato il Comitato investigativo russo in una dichiarazione sul suo sito web.

“Secondo le informazioni aggiornate, 37 di loro sono sopravvissuti”.

All’inizio di domenica, gli investigatori hanno detto che 13 persone erano state uccise nell’incidente aereo.

Le riprese televisive hanno mostrato l’incidente del Sukhoi Superjet 100 che rimbalza sull’asfalto dell’aeroporto Sheremetyevo di Mosca prima che la parte posteriore dell’aereo prenda improvvisamente fuoco. Molti passeggeri a bordo dell’SU 1492 sono poi fuggiti tramite gli scivoli di emergenza dell’aereo che si sono gonfiati dopo il duro atterraggio.

L’aereo, che stava volando da Mosca alla città di Murmansk, nel nord della Russia, trasportava 73 passeggeri e cinque membri dell’equipaggio, ha detto il cane da guardia dell’aviazione russa. TASS ha detto che alcune persone a bordo sono rimaste disperse.

Domenica scorsa, il Comitato Investigativo della Federazione Russa ha dichiarato che stava indagando sul caso e ha confermato le notizie delle agenzie di stampa russe secondo cui 13 persone sono state uccise nell’aereo in fiamme, inclusi due bambini.

Nessuna causa ufficiale è stata ancora data per l’incidente, anche se alcuni passeggeri sopravvissuti hanno parlato di un fulmine.

“Siamo decollati e poi un fulmine ha colpito l’aereo”, ha detto il quotidiano Komsomolskaya Pravda, citando un passeggero sopravvissuto, Pyotr Egorov.

“L’aereo è tornato indietro e c’è stato un atterraggio duro. Eravamo così spaventati che abbiamo quasi perso conoscenza. L’aereo è saltato giù dalla pista di atterraggio come una cavalletta e poi ha preso fuoco a terra”.

Il comitato investigativo russo ha affermato che stava esaminando se i piloti avessero violato le regole di sicurezza aerea.

“Presto, gli investigatori inizieranno a intervistare vittime, testimoni oculari, personale aeroportuale e vettore aereo, nonché altre persone responsabili del funzionamento dell’aeromobile. La documentazione tecnica richiesta sarà esaminata”, ha affermato il Comitato investigativo della Federazione Russa.

Il presidente Vladimir Putin e il primo ministro Dmitry Medvedev hanno espresso le loro condoglianze e hanno ordinato agli investigatori di stabilire cosa fosse successo.

L’agenzia di stampa Interfax ha citato una “fonte informata” senza nome che ha affermato che l’evacuazione dell’aereo era stata ritardata da alcuni passeggeri che avevano insistito per ritirare prima il bagaglio a mano.

Le agenzie di stampa russe hanno riferito che alcuni passeggeri sono rimasti feriti, alcuni gravemente, e sono stati curati negli ospedali locali.

Una squadra di soccorso stava setacciando il relitto carbonizzato della parte posteriore dell’aereo domenica sera alla ricerca di sopravvissuti, ha riferito l’agenzia di stampa Interfax.

Aeroflot ha dichiarato in una dichiarazione che la società ha attivato il suo team di risposta alle crisi.

L’aereo aveva il numero di registrazione RA-89098. Il servizio di tracciamento Flightradar24 ha mostrato di aver fatto due giri intorno a Mosca ed è atterrato dopo circa 45 minuti.

Se hai assistito all’atterraggio di emergenza e desideri condividere informazioni con Euronews, non esitare a contattarci. E-mail: sandrine.amiel@ext.euronews.com