Ryanair e EasyJet si stanno rivolgendo ai mercati in cui i concorrenti hanno fatto tagli profondi per crescere mentre l’Europa emerge dalla pandemia di Covid-19.

In cima a questa lista ci sono le destinazioni nell’Europa meridionale. Intervenendo all’Airlines for Europe Aviation Summit del 31 marzo, l’amministratore delegato del gruppo Ryanair Michael O’Leary ha nominato l’Italia dove Alitalia è stata sostituita da ITA Airways lo scorso ottobre e il Portogallo dove TAP Air Portugal ha effettuato tagli drastici, oltre a Spagna e Svezia, dove cresce il discount irlandese. E il CEO di EasyJet Johan Lundgren ha elencato gli aeroporti in Italia e Portogallo, tra cui Milano Linate e Porto, dove la compagnia aerea britannica ha acquisito slot.

“Ci siamo diffusi liberamente [our new] aerei in tutta Europa”, ha affermato O’Leary citando i 65 Boeing 737-8200 che Ryanair prevede di prendere nel 2022.

Ryanair ha da tempo chiarito che sarebbe uscita dalla crisi. Lo scorso luglio, O’Leary ha affermato di non aver mai visto un’opportunità di crescita così grande come quella presentata dalla pandemia. Ha respinto la concorrenza di EasyJet e Wizz Air, che hanno entrambi in programma di crescere nella ripresa, sottolineando il fatto che Ryanair aveva più aerei in ordine e semplicemente potrebbe crescere di più.

Lundgren è più attento ai piani di crescita di EasyJet. Piuttosto che concentrarsi sulle consegne di aeromobili – la compagnia aerea prenderà otto aeromobili della famiglia Airbus A320neo quest’anno e altri sette nel 2023 – si concentra sull’acquisizione di slot e sulla crescita negli aeroporti chiave, sull’espansione delle basi stagionali di EasyJet e sulla crescita passando a aeromobili più grandi. EasyJet ha raccolto 1,2 miliardi di sterline (1,6 miliardi di dollari) a settembre per finanziare la sua espansione.

“Abbiamo un sacco di opportunità per crescere”, ha detto Lundgren. Ha aggiunto che la compagnia aerea può crescere senza “entrare in nuovi mercati con il rischio e il tempo necessario perché quei mercati maturino”.

E Wizz Air sta dividendo la differenza. La compagnia aerea sta migliorando sostituendo gli A320 più piccoli con nuovi A321neo più grandi che, come ha affermato il CEO József Váradi a gennaio, aumenteranno il numero medio di posti per volo a 250 nei prossimi anni dai 211 di quest’estate. Inoltre, Wizz ha un solido portafoglio ordini che la società madre Indigo Partners ha completato a novembre quando ha ordinato altri 102 jet A321neo e A321XLR dal discount.

Il Portogallo è uno dei paesi in cui EasyJet e Ryanair si stanno confrontando. Il paese è una destinazione “alla moda”, come l’ha descritta l’amministratore delegato di TAP Christine Ourmières-Widener al vertice, con un numero di visitatori in forte aumento negli anni precedenti la pandemia. Tuttavia, la crisi è stata dura per il vettore nazionale del paese e opererà il 15% in meno di voli nel terzo trimestre rispetto a tre anni fa, secondo Cirium. In particolare, le partenze europee diminuiranno di quasi un quinto quando molti dei suoi colleghi di rete, tra cui Iberia e KLM, torneranno ai livelli del 2019.

Sia EasyJet che Ryanair pianificano una crescita delle partenze a due cifre in Portogallo nel trimestre di settembre rispetto al 2019, mostra Cirium. E a Porto, una città in cui i tagli di TAP sono particolarmente profondi, quest’estate EasyJet opera il 49 percento in più di voli e Ryanair quasi il 7 percento in più. O’Leary ha detto che la sua carriera sarebbe stata ancora più grande in Portogallo quest’estate se non fosse stato per quello che ha descritto come “slot squatting” di TAP a Lisbona.

E in Italia, entrambe le compagnie aeree hanno fatto passi da gigante. EasyJet offrirà tre volte più partenze dal vicino aeroporto di Milano Linate nel terzo trimestre rispetto al 2019 e i voli Ryanair dal Paese, dove ha aggiunto numerose nuove basi, tra cui Torino e Venezia, aumenteranno del 44%. , Cirium mostra. E, mantenendosi in forma, O’Leary ha spazzato via l’espansione di Wizz nel paese e ha affermato che la compagnia aerea sta “lottando” nel paese.

I tre grandi discount europei prevedono di essere più grandi nel terzo trimestre rispetto a tre anni fa. Secondo Cirium, la capacità di EasyJet è prevista in aumento di quasi il 7%, Ryanair di quasi il 16% e Wizz di oltre il 42%. Tuttavia, gli orari rimangono in evoluzione per più di uno o due mesi e i piani estivi delle compagnie aeree potrebbero cambiare.

I piani di crescita di EasyJet e Ryanair arrivano mentre le compagnie aeree europee attendono con impazienza una forte stagione estiva dei viaggi. Nonostante le preoccupazioni di O’Leary riguardo a notizie più avverse come la guerra in Ucraina o un’altra ondata di Covid, gli amministratori delegati delle compagnie aeree al vertice hanno espresso una prospettiva decisamente rialzista. Le prenotazioni sono pari o vicine ai livelli del 2019 per le vacanze di Pasqua a metà aprile e si stanno avvicinando ai livelli visti l’ultima volta tre anni fa per l’estate. L’area di debolezza più citata è stata la domanda, ma non necessariamente dall’Europa orientale, da quando la Russia ha invaso l’Ucraina a febbraio.

“Se c’è una particolare area di forza, in particolare per Pasqua, sono le spiagge d’Europa: Portogallo, Spagna, Baleari e Grecia”, ha affermato O’Leary. Ciò fa ben sperare per la crescita della compagnia aerea e di EasyJet in Portogallo e in altri paesi dell’Europa meridionale nella ripresa. Continua anche la ripresa della pandemia per il tempo libero che ha favorito destinazioni orientate all’esterno come i mercati balneari.

Alla domanda sul conflitto nell’impatto dell’Ucraina su EasyJet, Lundgren ha detto semplicemente: “Non siamo interessati”.