Probabilmente come molti di voi, mi piacciono diversi tipi di volo, ma se mi viene chiesto di indicare un preferito, è facile rispondere.

Sono un grande appassionato di volo in volo. Dopo decenni di campionamento di un gran numero di velivoli di ogni descrizione, sono ancora attratto da una macchina che, priva di qualsiasi tipo di propulsore, si basa sulle prestazioni del design e sull’abilità del pilota di rimanere in alto. Rimango affascinato dall’individuare colonne di aria riscaldata in aumento. Circonda abbastanza bene una di queste termiche invisibili e potresti essere ricompensato con una tonificante sensazione di portanza, di cavalcare la massa d’aria vorticosa per migliaia di piedi nell’aria… in silenzio. È ipnotizzante osservare il suolo cadere mentre vieni spinto sempre più in alto.

Potresti non aver mai provato una cosa del genere e potresti essere riluttante a lanciarti in aria in un aereo che consentirà un solo avvicinamento e atterraggio per volo; nessuna eccezione. Tuttavia, per coloro che sono estasiati dalla manipolazione di sbuffi d’aria per salire verso l’alto, una macchina come il seno di Pipistrel è una cosa di bellezza.

Sebbene abbia un nome goffo, almeno per gli anglofoni, Sinus vanta ali lunghe e snelle ma molto laboriose che consentono a questo aliante SLSA di planare 27:1, dando la possibilità di raggiungere più di 10 miglia da soli 2.000 piedi da terra (supponendo che non sollevare o affondare). Anche se non ti interessa volare, un sentiero di planata così piatto può portarti a un atterraggio sicuro in molte altre situazioni.

Vuoi saperne di più? Prendiamo un esempio di volo in volo. Ancora meglio, indaghiamo sull’impennata delle onde.

Cavalcare l’onda

Alcuni anni fa ho volato con il rivenditore Pipistrel, Robert Mudd, a più di 17.000 piedi. Le condizioni ci avrebbero permesso di salire ancora più in alto, ma al livello di volo 180, entri nello spazio aereo di Classe A e non eravamo preparati per questo. Tuttavia, l’ascensore era abbondante, quindi dovevamo trovare l’aria che affondava per rimanere fuori dallo spazio controllato.

Puoi leggere il mio rapporto pilota completo su Sinus; la maggior parte delle informazioni rimane rilevante, ma alcune specifiche e tutti i prezzi sono cambiati. Verifica presso i rivenditori Pipistrel i prezzi attuali e la disponibilità di aeromobili usati.

Robert continua ad essere un grande appassionato, proveniente dal New Mexico. Racconta la seguente storia sul volo di un’onda vicino ad Albuquerque. Se non sei sicuro di cosa sia l’onda, continua a leggere.

Conoscere le onde può aiutarti a gestire meglio il volo in montagna.

Roger scrisse: “Un pilota locale di alianti, John Wahlha previsto un’onda di montagna per l’area di Moriarty, nel New Mexico, ma non ha mai ricevuto un feedback reale sull’accuratezza delle sue previsioni. Le onde di montagna si formano quando l’aria in movimento sale su un terreno montuoso. Mentre l’aria risale il pendio, gli strati sopra ripetono l’ascensore. L’aria superiore viene spinta in alto dall’atmosfera inferiore che si arrampica sul lato sopravvento di una montagna*. Guarda il diagramma vicino e scopri di più sull’impennata delle onde.

Robert continua: “Alla fine di ottobre 2021, ha previsto l’onda per un sabato, quindi ho preso in prestito il seno di Hugh Bivin, N21PX, e ho portato John con sé per vedere se l’onda sarebbe stata come previsto. Avevamo le sue trame su dove doveva iniziare e finire geograficamente. Avevamo ossigeno, un data logger, vestiti caldi e un senso di avventura.

“Siamo decollati verso le 10:15 e siamo saliti a ovest-nordovest sotto la potenza di Rotax. L’altitudine del nostro campo di casa è di 6.200 piedi.

“L’orientamento del vento in alto non era il migliore per la formazione dell’onda. Una direzione ideale del vento è compresa tra 260 e 280 gradi in modo da essere perpendicolare alle montagne Sandia, che salgono a 10.500 piedi. Si prevedeva che l’onda si trovasse all’estremità settentrionale della catena del Sandia e fosse ad angolo rispetto alle montagne. Il vento in alto era di circa 230 gradi, non l’ideale in alcun modo. Questo sarebbe un buon test del metodo di previsione di John.

“Abbiamo visto che una linea di nuvole si era formata lungo la direzione prevista. Siamo arrivati ​​sul lato sopravento a circa 15 miglia a ovest di Moriarty e abbiamo svoltato per correre paralleli ad esso. Queste erano le nuvolette [sometimes associated with wave conditions] ma in realtà non assomigliava molto a un tradizionale roll cloud. Erano solo una linea di cumuli non molto alti. Ma abbiamo iniziato a vedere un aumento della velocità di salita a una certa distanza sopravvento rispetto a loro. Eravamo a circa 8.500 piedi sul livello del mare. Ho portato lentamente la potenza al minimo ma non siamo saliti, quindi sono tornato per salire di spinta. Poco tempo dopo ci ho riprovato e ci siamo ritrovati a scalare con il minimo. Ho spento il motore e ho messo le piume all’elica. Stavamo ancora scalando! È diventato molto tranquillo.

“Abbiamo proseguito su una pista nord-nordovest, salendo moderatamente a circa 1,5-2 nodi, circa 150-200 piedi al minuto. La previsione era di un aumento più forte in avanti, quindi abbiamo continuato. Abbastanza sicuro, proprio dove John aveva previsto condizioni più forti, lo abbiamo scoperto. Il miglior tasso di salita che abbiamo visto è stato di 3 nodi o circa 300 piedi al minuto. Abbiamo fermato la salita a 17.910 piedi. Saremmo potuti andare più in alto, credo ad almeno 20.000 piedi, ma la finestra dell’onda non era aperta.

“John era molto felice, così come me. La sua previsione è stata convalidata in condizioni insolite.

“Ci siamo voltati e più o meno abbiamo seguito la nostra traccia, ancora in onda, ma rimanendo ben al di sotto dei 18.000 piedi.

“La vista era fantastica. Mentre volavamo fuori dalla regione di migliore portanza, iniziammo una lunga discesa lenta e virammo leggermente a sud-est verso casa.

“Siamo atterrati dopo 1,25 ore di volo, di cui circa un’ora era spenta. Naturalmente, l’atterraggio è stato effettuato senza alimentazione. Mentre sgomberavamo la pista, sganciai l’elica, accesi il motore e rullai fino all’hangar.

“Questo volo non avrebbe potuto essere fatto se non in un motoaliante, e il fatto che sia stato fatto in un Sinus lo ha reso ancora più interessante. Ho pensato che abbiamo usato circa 3 galloni di carburante. Il volo non era solo per divertimento, ma per convalidare il modello di previsione di John; quindi c’era un forte senso di realizzazione e soddisfazione.

“Questo illustra il potenziale di ricerca che può essere fatto in un motoaliante di tipo touring. Poiché sia ​​il pilota che il ricercatore erano fianco a fianco, coordinare la traiettoria di volo era facile (gli alianti senza motore hanno quasi sempre posti a sedere in tandem). Siamo stati in grado di guidare direttamente nell’area che volevamo esplorare e, naturalmente. ha sempre avuto una sicurezza fuori con il motore.

“Tutto sommato, è stato un volo da ricordare per la ricerca, la borsa di studio e il divertimento.”

—Robert Mudd, ottobre 2021


SPECIFICHE TECNICHE
Seno pipistrello
Motoaliante LSA

  • Apertura alare: 49 piedi, 1,5 pollici
  • Area dell’ala: 132 piedi quadrati
  • Lunghezza: 24 piedi, 1 pollice
  • Altezza — 6 piedi
  • Peso massimo al decollo: 1.213 libbre
  • Peso a vuoto standard: 644 libbre (peso tipico 661 libbre)
  • Carico utile: 569 libbre
  • Carico utile (con carburante pieno): 471 libbre
  • Velocità di stallo (migliori flap) — 35 nodi
  • Velocità di manovra — 76 nodi
  • Velocità massima di salita: 1.063 piedi al minuto a 62 nodi
  • Tasso minimo di caduta (un termine chiave in ascesa): 217 piedi al minuto
  • Rollio a terra al decollo — 433 piedi
  • Rapporto di planata — 27:1
  • Power Cruise: da 110 a 115 nodi con Rotax 912 da 80 cavalli
  • Capacità del carburante: 15,9 galloni
  • Carburante in serbatoi a lungo raggio opzionali — 24,6 galloni
  • Consumo di carburante: 3,1 galloni all’ora a 110 nodi
  • Configurazione — Disponibile con trascinatore di coda o ruota anteriore
  • Resistenza: fino a 7,5 ore
  • Portata massima: 850 miglia nautiche
  • Elica — Opzione elica piumata (approvata per motoalianti LSA)
  • Larghezza della cabina di pilotaggio: 44 pollici
  • Bagaglio: capacità di 55 libbre con opzione di accesso esterno

* Puoi anche salire sull’onda sottovento, ma questo è solo per esperti.

Ecco il nostro video con Rand Vollmer. Ascolta un esperto di Sinus su questo motoaliante LSA ad alte prestazioni.