QuizVDS Blog

“Stiamo ricevendo cure mediche”: la coppia ingiustamente accusata del drone di Gatwick afferma di sentirsi violata

"Stiamo ricevendo cure mediche": la coppia ingiustamente accusata del drone di Gatwick afferma di sentirsi violata

La coppia che è stata ingiustamente accusata di essere dietro il drone di Gatwick ha affermato di sentirsi “completamente violata” dopo che la loro identità è stata rivelata dai media.

In una dichiarazione fuori dalla loro casa in Gran Bretagna, la coppia ha dichiarato:

“Come probabilmente puoi immaginare, ci sentiamo completamente violati.”

“La nostra casa è stata perquisita e la nostra privacy e identità completamente rivelate. I nostri nomi, foto e altre informazioni personali sono state trasmesse in tutto il mondo”.

Hanno aggiunto che si sentono “profondamente angosciati” e stanno ricevendo cure mediche.

“Il modo in cui siamo stati percepiti inizialmente era disgustoso, anche se coloro che ci conoscevano non hanno dubitato di noi per un secondo”, hanno detto in lacrime.

La coppia è stata rilasciata dalla polizia del Sussex dopo 36 ore di interrogatorio. Le loro foto, tratte dai social media, sono apparse su numerosi giornali britannici. Una prima pagina chiedeva: “Sono questi gli idioti che hanno rovinato il Natale?”

La coppia è stata interrogata nell’ambito delle indagini su un drone che è stato avvistato vicino alla pista dell’aeroporto di Gatwick mercoledì della scorsa settimana.

I voli sono stati sospesi per più di 36 ore colpendo oltre 140.000 passeggeri.

Sull’indagine, la coppia ha aggiunto: “Dopo il rilascio senza accuse o ulteriori azioni, siamo totalmente sopraffatti dal supporto che abbiamo ricevuto dalle persone di tutto il mondo e vorremmo ringraziare tutti coloro che lo hanno fatto.

“Chiediamo alla stampa di rispettare la nostra privacy e di lasciarci a cercare di superare il Natale nel miglior modo possibile”.

Potrebbe non esserci stato nessun drone

Un detective che ha condotto le indagini nel secondo aeroporto più trafficato della Gran Bretagna ha affermato che c’era la possibilità che gli avvistamenti di droni non fossero autentici.

Il Det Ch Supt Tingley ha detto che c’era “sempre la possibilità che non ci fosse stata alcuna vera attività di droni in primo luogo.

La forza in seguito ha chiarito che c’erano stati 67 avvistamenti di droni ma che non erano state ottenute riprese di un drone.

Tingley ha aggiunto che gli avvistamenti segnalati effettuati dal pubblico sono oggetto di indagine.

Exit mobile version