1 - La stabilità longitudinale di un ultraleggero è assicurata essenzialmente:
2 - Lo stallo cui si riferiscono le relative velocità riportate sul manuale di volo sono in rapporto all'ultraleggero sottoposto alla sola accelerazione di gravità di 1g. Come si definisce lo stallo che avviene ad accelerazioni superiori ad 1g, come in virata ed in richiamata?
3 - l'ultraleggero tende ad entrare in vite se approssimandosi allo stallo
4 - in salita, con potenza applicata, come varia la velocità di stallo?
5 - Perchè un aereo possa mantenere una traiettoria rettilinea orizzontale senza variare la quota, occorre che:
6 - Lo stallo si può verificare:
7 - l'arco giallo dell'anemometro indica:
8 - Il piano fisso orizzontale di coda (stabilizzatore) di un ultraleggero ha lo scopo di:
9 - Quale è l'effetto più vistoso del volo condotto in campo di secondo regime?
10 - Durante la salita, la portanza è: